È serena l’arte?

⋯  ⋯
Alcuni anni fa c’è stato un dibattito sulla liceità di rappresentare il fascismo in maniera comica o parodistica senza oltraggiare le vittime. È indisconoscibile il ridicolo, il guittesco, il subalterno, l’affinità elettiva di Hitler e dei suoi col giornalismo da grancassa e coi soffioni ⋯

Il dono della creatività

Egon Schiele ⋯ The blind art Chi possiede il dono della creatività, possiede qualcosa di cui non sempre è padrone, qualcosa che qualche volta, stranamente, decide e lavora per se stesso. ⋯

Oscurità estatica

⋯  ⋯
La carezza elastica e delicata di una morbida gamba di ragazza che si ritrae e contemporaneamente continua a premere contro la vostra, i capelli fragranti vicino alla vostra bocca, una guancia che lascia un velo di cipria sul bavero di seta della giacca… tutte ⋯

Specchio terso

Egon Schiele ⋯ Lo specchio è chiaro
e terso
tra i fiori di neve. ⋯

Capitalismo parassitario

⋯ Capitalismo parassitario ⋯
Come il recente «tsunami finanziario» ha dimostrato, «al di là di ogni ragionevole dub­bio», ai milioni di individui che il miraggio della «prosperità ora e per sempre» aveva cullato nella convinzione che i mercati e le banche del capitalismo fossero i metodi ga­rantiti per ⋯

Confondere le voci

Egon Schiele ⋯ Agonia Il potere si assuefà alla propria voce. Quando l’assuefazione è completa, la scambia per la voce di Dio. ⋯

Il filo nero della storia

⋯  ⋯
Che senso ha riproporre oggi testi rivoluzionari del passato, pubblicare scritti e documenti sui movimenti rivoluzionari o sulle rivolte di un tempo? Secondo alcuni nessuno, essendo stata ogni prospettiva rivoluzionaria sconfitta dalla storia, per cui ogni riferimento ad essa si ridurrebbe a mera sopravvivenza ⋯

Vento d’autunno

Egon Schiele ⋯ Vento d’autunno
allo sguardo
tutto è haiku ⋯

Un lucido sguardo sulla post-modernità

⋯  ⋯
Tutti sono costretti a tradire la cosa più importante della loro vita, la comprensione della vita stessa, la religione. Macchine: ma per produrre che cosa? Telegrafi: per comunicare che cosa? Scuole, università, accademie: per insegnare che cosa? Assemblee: per ascoltare che cosa? Libri, giornali: ⋯

Due strade

Egon Schiele ⋯ Sich liebende Frauen Due strade trovai nel bosco e io, io scelsi quella meno battuta. Ed è per questo che sono diverso. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi