Escrescenza di sensi


Credo che la coscienza umana sia un tragico passo falso dell’evoluzione. Siamo troppo consapevoli di noi stessi. La natura ha creato un aspetto della natura separato da se stessa. Siamo creature che non dovrebbero esistere, per le leggi della natura. Siamo delle cose che ⋯

Assurdità palese


E in questo mondo, in questo palco popolato da esseri tormentati e agonizzanti, che continuano a esistere solo divorandosi l’un l’altro, nel quale, quindi, ogni bestia vorace è la tomba vivente di migliaia di altre, e il suo stesso mantenimento è una catena di ⋯

Tutto lo spazio

[…] come sonnambuli in un universo di afflizione […] ⋯

L’emarginazione dell’uomo sincero


Un uomo che ha solo la verità da dire, è visto come il perturbatore del piacere pubblico.
Lo si fugge perché non piace affatto; si rifugge dalla verità che egli proclama, perché è amara, dalla sincerità che egli professa perché dà solo frutti aspri, ⋯

Fingere indifferenza


Niente è più singolare, più imbarazzante che il rapporto tra due persone che si conoscono solo attraverso gli occhi, che si vedono tutti i giorni a tutte le ore, si osservano e nello stesso tempo sono costretti dall’educazione o dalla bizzarria a fingere indifferenza ⋯

Il diritto al delirio


Ormai sta nascendo il nuovo millennio. La faccenda non è da prendere troppo sul serio (…). Il tempo si burla dei confini che noi inventiamo per credere che lui ci obbedisca (…). Il tempo continua, silenzioso, il suo cammino lungo le vie dell’eternità e ⋯

A Silvia

Silvia, rimembri ancora
quel tempo della tua vita mortale,
quando beltà splendea
negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi,
e tu, lieta e pensosa, il limitare
di gioventù salivi?
Sonavan le quiete
stanze, e le vie dintorno,
al tuo perpetuo canto,
allor che all’opre femminili ⋯

Sincere scuse


Cari psico evoluzionisti e altre parti coinvolte: Vi preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse per questa guerra e la conseguente distruzione, le perdite di vite umane e la disgrazia generalizzata. Come nazione abbiamo deciso, anche se un po’ tardi, che tutte queste ⋯

Tramite di qualcosa


Gli antichi, parlando della Musa che li ispirava, si esprimevano in modo ingenuo che magari adesso può essere facile compatire e deridere da parte di chi crede di saperne di più. Però, attraverso questa loro presunta ingenuità, ci stavano invece dicendo una cosa profonda ⋯

Parole, parole, parole


Paura. Orrore. Violenza. Fuga. Tragedia. Incertezza. Molestie. Persecuzione. Nascondersi. Atrocità. Devastazione. Miseria. Minacce. Fuggire. Pregiudizi. Disgrazia. Abuso. Patire. Urgenza. Pericolo. Vuoto. Angoscia. Stanchezza. Sconfitta. Paura. Stordimento. Attenzione. Ansia. Terrore. Tormentato. Debolezza. Commozione. Abbandono. Svenimento. Allarme.Espulso. Deportato. Precario. Diseredati. Spatriato. Rifugiato. Bandito. Tristezza. Irrequietezza. Agitazione. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi