Mare in burrasca

Egon Schiele ⋯ Mare in burrasca –
su Sado si stende
la Via Lattea ⋯

I momenti migliori

Egon Schiele ⋯ Uomo barbuto in piedi
Si arriva a una certa età nella vita e ci si accorge che i momenti migliori li abbiamo avuti per sbaglio. Non erano diretti a noi. ⋯

Perdona comunque

Egon Schiele ⋯ Perdona sempre i tuoi nemici. Nulla li fa arrabbiare di più. ⋯

Tardo autunno

Egon Schiele ⋯ Mi desta un sogno
e mi sorprende il buio,
già tardo autunno! ⋯

Fuji d’autunno

Egon Schiele ⋯ Fuji d’autunno
il posto del disco del sole
è scomparso ⋯

Inestinguibili rimpianti

Egon Schiele ⋯ Che bizzarra cosa la vita – questo misterioso congegnarsi di implacabile logica in vista di uno scopo tanto futile. Il più che se ne possa sperare è una certa qual conoscenza di se stessi – che giunge troppo tardi – e una messe di ⋯

Descrizione impropria

Egon Schiele ⋯ Dancer (Die Tanzerin) Se dicessi che l’ho amata descriverei grossolanamente un sentimento ineffabile. ⋯

Tutti i mori d’Italia

 ⋯
«È chiaro che la presenza africana era legata alla schiavitù. In quei tempi, parliamo del Quattrocento-Cinquecento-Seicento, la schiavitù era reciproca e interessava le due sponde del Mediterraneo. Come ben scrive Salvatore Bono in Schiavi in Una storia mediterranea (XVI- XIX secolo) i cristiani venivano ⋯

Ruba il rosso alle foglie

Egon Schiele ⋯ Si oscura la montagna,
e ruba il rosso
alle foglie dell’autunno ⋯

Gradi all’interno del continuo

⋯  ⋯
Ovunque vi sia ritmo nella lingua lì è il verso… Ogni volta che c’è sforzo di stile, vi è versificazione, il linguaggio si elabora in funzione del metro. Soltanto il metro fa sì che vi sia stile. E soltanto lo stile fa sì che ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi