Archivi mensili:Dicembre 2018

Opinioni e usanze del paese

Egon Schiele ⋯
Noi abbiamo, come unica pietra di paragone della verità e della ragione, sempre e solamente le opinioni e le usanze del paese in cui viviamo… chiamiamo barbarie tutto ciò che non rientra nei nostri costumi abituali. ⋯

La fine del tempo

⋯  ⋯ Il tempo non passa, siamo noi che passiamo, siamo noi che ce ne andiamo: nasciamo, viviamo e moriamo. ⋯

La nostra felicità personale

Egon Schiele ⋯ Woman with orange stockings
Quando pensiamo all’altrui felicità, affidiamo agli altri, e sogniamo a nostra insaputa, una nuova forma di realizzazione dei nostri desideri e ciò può renderci più egoisti di quando pensiamo alla nostra felicità personale. ⋯

Noi manderemo luce di gioia

⋯ Alberto Sughi ⋯ Vorrei pure – lasciami dire – vorrei con te sottobraccio attraversare le grandi vie della città in un tramonto di novembre, quando il cielo è di puro cristallo. Quando i fantasmi della vita corrono sopra le cupole e sfiorano la gente nera, in fondo ⋯

I crepuscoli di Barcellona

Egon Schiele ⋯
Che dire dei crepuscoli annegati di Barcellona. Ricordi
il quadro di Rusiñol Erik Satie nel suo studio? Così
sono i crepuscoli magnetici di Barcellona, come gli occhi e
i capelli di Satie, come le mani di Satie e come la simpatia
di Rusiñol. Crepuscoli ⋯

Non ricerco la complicazione

⋯  ⋯ Non ricerco la complicazione; essa è in me. Ogni gesto nel quale non riconosca tutte le contraddizioni che mi abitano, mi tradisce. ⋯

È notte

Egon Schiele ⋯ Couple d'amants Solo ora si destano tutti i canti degli amanti. E anche la mia anima è il canto di un amante. In me è qualcosa d’inappagato e d’inappagabile: vuole prender voce. Una brama d’amore è in me che parla la lingua dell’amore. ⋯

Entrare per impararti

⋯ Ian Tweed ⋯
Lasciami entrare nel tuo intimo alfabeto
per conoscerlo con il proprio nome
e attraverso le tue lettere parlare di quello che rimane
e anche di aurore e di nebbie.
Lasciami entrare per impararti
e girare nell’orbita delle tue voci
parlandoti di quello che mi ⋯

Il non ritorno

Egon Schiele ⋯ Nu masculin debout, les bras croises dans le dos Il fatto di essere andato il più lontano possibile mette in qualche modo fine al viaggio. La sola tappa successiva sarebbe il non ritorno. ⋯

Dottrina degli Yuga

⋯  ⋯
La Terra sarà venerata soltanto per i suoi tesori materiali.
Le vesti sacerdotali sostituiranno le qualità del sacerdote.
Una semplice abluzione significherà purificazione, la razza sarà incapace di produrre nascite divine.
Gli uomini chiederanno: quale autorità hanno i testi tradizionali? Ogni uomo si crederà ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi