Archivi mensili:Febbraio 2019

E poi arriva uno sguardo

Egon Schiele ⋯
E poi arriva uno sguardo,
un urlo in cui il mondo si scuce,
ti guarda da dentro e non ti riconosce.
Allora senti che non c’è accordo con nessuno.
Dunque: esci per incontrare un albero,
innamorati del mondo, ma non farne
una storia, un ⋯

La dialettica come procedimento

⋯ Bartolomeo Cavarozzi. ⋯ Di fatto la dialettica non è né soltanto metodo né qualcosa di reale nel senso dell’intelletto ingenuo. Non un metodo: infatti la cosa inconciliata, cui manca proprio quell’identità, che il pensiero surroga, è contraddittoria e si chiude ad ogni tentativo di una sua interpretazione. ⋯

Causa di un atto umano

Egon Schiele ⋯ L'opera galleggiante
Poiché mi apparve chiaro dopo soli due anni di domande, indagini, letture e ore passate a fissare la parete, che non v’è nessun fuoco fatuo così elusivo quanto la causa di qualsivoglia atto umano. È abbastanza facile passare settimane chini sopra rendiconti bancari, registri, ⋯

Prioma che arrivassero i nostri fratelli bianchi

 ⋯
Prima che arrivassero i nostri fratelli bianchi per fare di noi degli uomini civilizzati, non avevamo alcun tipo di prigione. Per questo motivo non avevamo nemmeno un delinquente. Senza una prigione non può esservi alcun delinquente.
Non avevamo né serrature, né chiavi e perciò, ⋯

C’è salvezza nell’abiezione estrema

Egon Schiele ⋯ Landscape in Lower Austria Se gli eroi del romanzo ottocentesco lottano per far trionfare il senso, la totalità, sul non-senso del mondo (il mondo abbandonato da dio), Dostoevskij coglie il senso nel cuore stesso del non-senso. Per l’uomo di Dostoevskij tutto è nello stesso tempo senso e non-senso. ⋯

Il male più grande

⋯ Edvard Munch ⋯ La gelosia è il più grande di tutti i mali e quello che ispira meno pietà alle persone che la provocano. Nella gelosia c’è più amor proprio che amore. ⋯

Scrivo lentamente

Egon Schiele ⋯ Landscape Sforzandomi di far emergere la trama significativa di una vita da un insieme di fatti e di scelte, ho l’impressione di perdere, strada facendo, lo specifico profilo della figura di mio padre. L’ossatura tende a prendere il posto di tutto il resto, l’idea a ⋯

Il fare è tutto

⋯  ⋯ Allo stesso modo, infatti, con cui il volgo separa il fulmine dal suo brillare e prende quest’ultimo per un fare, per l’effetto di un soggetto, che chiama fulmine, così la morale del volgo distingue anche la forza dalle espressioni della forza, come se dietro ⋯

Tra le mosche

Egon Schiele ⋯
Poeti troiani
più nulla di quello che poteva essere vostro
esiste
Né templi né giardini
né poesia
Siate liberi
ammirevoli poeti troiani ⋯

La seduzione è più forte del potere

⋯ Marc Chagall ⋯ La seduzione è più forte del potere in quanto processo reversibile e mortale, mentre il potere pretende di essere irreversibile cumulativo e immortale come il valore, vuole condividere tutte le illusioni del reale e della produzione, fluttua così nell’immaginario e nella superstizione di se ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi