Archivi mensili:Marzo 2019

L’amore è molto simile a una tortura

Egon Schiele ⋯
Credo d’aver già scritto nelle mie note che l’amore è molto simile a una tortura o a un’operazione chirurgica. Ma questa idea può venire sviluppata in modo amarissimo. Anche se i due amanti sono molto innamorati e colmi di reciproci desideri, uno dei due ⋯

Aspirazione rivoluzionaria

⋯ Anke Merzbach ⋯ L’aspirazione rivoluzionaria ha una sola possibilità, quella di portare, sempre, al discorso del padrone. E ciò di cui l’esperienza ha dato prova. Ciò a cui aspirate, come rivoluzionari, è un padrone. L’avrete. ⋯

Florie Rotondo, 8 anni

Egon Schiele ⋯
In qualche parte del mondo esiste una filosofa straordinaria che si chiama Florie Rotondo. L’altro giorno mi sono imbattuto in una delle sue riflessioni, stampata da una rivista consacrata agli scritti degli scolaretti. Diceva: “Se potessi fare quel che voglio, andrei al centro  ⋯

Relazione d’affinità

⋯ Tommy Ingberg ⋯ L’intuizione è quella relazione d’affinità mediante la quale ci si inserisce nell’interiorità di un oggetto, per coincidere con ciò che vi è in esso di unico. ⋯

Femminismo estremista

Egon Schiele ⋯ Seated female nude C’è un femminismo estremista che non amo. Soprattutto per due suoi aspetti. Il primo: l’ostilità verso l’uomo. Mi sembra che nel mondo ci sia già troppo ostilità bianchi e neri, destra e sinistra, cristiani e non cristiani, cattolici e protestanti che non c’è bisogno ⋯

Contegno indifferente e staccato

⋯  ⋯
Nulla esiste di più singolare, di più scabroso, che il rapporto fra persone che si conoscano solo attraverso lo sguardo: ogni giorno, ogni ora s’incontrano, si osservano e nello stesso tempo, costrette per civiltà o per bizzarria personale a insistere nella finzione, serbano un ⋯

Il genio è sempre strano

Egon Schiele ⋯
Gogol’ era una creatura strana, ma il genio è sempre strano; solo il vostro sano scrittore di second’ordine appare al grato lettore un saggio amico di vecchia data che in bell’ordine sviluppa le nozioni sulla vita del lettore stesso. La grande letteratura corre lungo ⋯

La nostra esperienza del mondo

⋯ Michael Pilip Manheim ⋯ Il dolore riconduce nella interiorità la esteriorità della nostra esperienza del mondo. ⋯

Nulla di ciò che accade e non ha volto

Egon Schiele ⋯
Nulla di ciò che accade e non ha volto
e nulla che precipiti puro, immune da traccia,
percettibile solo alla pietà
come te mi significa la morte.
Il vento ricco oscilla corrugato
sui vetri, finge estatiche presenze
e un oriente bianco s’esala
nei quadrivi ⋯

La scia dell’umano…

⋯  ⋯ na serie di punti apparenti, che sempre si convertono in dei punti a capo.
 • Anna Maria Non l’atto è prima della potenza, non l’essere è prima del possibile,
ma questo – il possibile, il possibile non la potenza –
è prima del mondo, della ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi