Egon Schiele ⋯
Vidi Mario Santiago e Orlando Guillén
i poeti perduti del Messico
che se la ridevano alla grande
Nei murali di una nuova università
chiamata inferno o qualcosa di simile
a una specie di inferno pedagogico
Ma vi assicuro che la musica in sottofondo
era quella popolare di Veracruz o di Tamaulipas
non sono in grado di precisarlo
Amici miei era il giorno della presentazione
de «I Poeti Perduti del Messico»
cosicché potete già immaginarvelo
Mario e Orlando ridevano ma come in una ripresa rallentata
come se nel murale nel quale vivevano
non esistesse la fretta o la velocità
Non so se mi spiego
come se le loro risa si propagassero minuziosamente
su un orizzonte infinito
Ricordi quei cieli dipinti dal Dr. Atl?
sì, li ricordo, e ricordo anche
le risate dei miei amici
Quando non vivevano ancora nel murale labirintico
e apparivano e scomparivano come la poesia vera
quella che ora visitano i turisti
Ubriachi e impasticcati come documenti di sangue
ora spariscono nello splendore geometrico
che è il Messico che gli appartiene
Il Messico delle solitudini e dei ricordi
quello del metrò notturno e dei caffè cinesi
quello dell’alba e degli atole.

Crediti
 • Roberto Bolaño •
 • I cani romantici •
  • trad. Francesco Marotta •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
453% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Sapere di non essere
279% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯
Il mercantile
274% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯
La scrittura delle donne
232% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯
La visita al convalescente
194% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
È il 1976 e la Rivoluzione è stata sconfitta ma noi ancora non lo sappiamo. Abbiamo 22, 23 anni. Io e Mario Santiago camminiamo lungo una strada in bianco e nero. Alla fine della strada, in un palazzo che sembra uscito da un film degli anni Cinquanta c’è ⋯