Arthur Schopenhauer

Nasce a Danzica, nell’attuale Polonia, il 22 febbraio del 1788. Cresce in una famiglia borghese piuttosto ricca. Sua madre, Johanna Trosiener, ha numerose ambizioni intellettuali ed è scrittrice di romanzi. Suo padre, Heinrich Floris Schopenhauer, è un mercante anseatico che ha visto crescere il proprio patrimonio in seguito alla Rivoluzione francese e all’epoca di Napoleone Bonaparte.

Sopportare la solitudine

Egon Schiele ⋯
Ciò che rende socievoli gli uomini è la loro incapacità di sopportare la solitudine e, in questa, se stessi. ⋯

La mia vita è eroica

Egon Schiele ⋯
Volere il meno possibile e conoscere il più possibile è la massima che ha guidato la mia vita. La Volontà è infatti l’elemento assolutamente infimo e spregevole in noi: bisogna nasconderlo come si nascondono i genitali, benché siano entrambi le radici del nostro essere. ⋯

Escrescenza di sensi


Credo che la coscienza umana sia un tragico passo falso dell’evoluzione. Siamo troppo consapevoli di noi stessi. La natura ha creato un aspetto della natura separato da se stessa. Siamo creature che non dovrebbero esistere, per le leggi della natura. Siamo delle cose che ⋯

Esseri senza interessi


Le donne non sono capaci di un interesse puramente oggettivo per checchessia, e la causa è, a mio parere, il fatto seguente: l’uomo cerca di ottenere in ogni caso un dominio diretto sulle cose, sia mediante la comprensione, sia mediante la costrizione. La donna, ⋯

Assurdità palese

E in questo mondo, in questo palco popolato da esseri tormentati e agonizzanti, che continuano a esistere solo divorandosi l’un l’altro, nel quale, quindi, ogni bestia vorace è la tomba vivente di migliaia di altre, e il suo stesso mantenimento è una catena di ⋯

Stati degli schiavi


Scrive Schopenhauer: Quei diavoli in sembianze umane, i padroni e i trafficanti di schiavi nei liberi Stati dell’America del Nord (che dovrebbero essere chiamati “Stati degli schiavi”), sono di regola seguaci ortodossi e devoti della Chiesa anglicana: considererebbero un grave peccato lavorare di domenica ⋯

Sopportare se stessi


Ciò che rende gli uomini socievoli è la loro stessa incapacità a sopportare la solitudine, e con questa se stessi. Il vuoto e il fastidio interiori rappresentano lo stimolo che li spinge tanto verso la compagnia, quanto verso i viaggi e i paesi lontani. ⋯

Lezioni private dell’esperienza

Egon Schiele ⋯ Sitting woman
Per vivere in modo perfettamente assennato e per trarre dalla propria esperienza tutto l’insegnamento possibile è necessario ripensare spesso al passato e ricapitolare quanto si è sperimentato, le aspirazioni con i risultati raggiunti e le soddisfazioni ottenute. Tutto ciò equivale a una ripetizione delle ⋯

I signori del bisturi e del crogiuolo

 ⋯
Il professor Ludwig Fick di Marburg racconta nel suo libro “Sulle cause delle formazioni ossee” (1857) di aver estirpato a giovani animali i bulbi oculari al fine di ottenere una conferma della sua ipotesi secondo cui, in simili casi, le ossa crescono nei vuoti ⋯

Nidi di aquile

Egon Schiele ⋯ I veri grandi spiriti costruiscono, come le aquile, i loro nidi a grandi altezze, nella solitudine. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi