Gabriele D’Annunzio

L’armonia dei mondi

Egon Schiele ⋯
Non dissi: “O donna, chi sei tu?”
Non chiesi: “D’onde venuta,
di quali iddii messaggera?”
Ma la conobbi subitamente,
muta ed eloquente.
Per sentieri profondi tratta me l’avea
Sola dall’armonia dei mondi
il Desiderio. ⋯

La passione in tutto

Egon Schiele ⋯ Desidero le più lievi cose perdutamente come le più grandi.
Non ho mai tregua. ⋯

Danzare su l’orlo arditamente

 ⋯
Egli aveva esperimentata l’aderenza materiale con lo strato infimo della sua razza; e non altro era sorto in lui se non un senso d’invincibile orrore. Il suo essere non aveva radici in quel fondo; non poteva aver nulla di comune con quella moltitudine che ⋯

Niente ci sembra cambiato

Egon Schiele ⋯ Io vi so così profondamente mia che non vi chiedo carezze, non vi chiedo alcuna prova d’amore. Aspetto. ⋯

Lasciatemi sorprendermi

Egon Schiele ⋯ La Libertad Quello che c’è in me di misterioso,
di sfuggente, di incomprensibile,
d’inafferrabile – lasciatemelo. ⋯

Egli tacque com’ella taceva

 ⋯
Egli si sentiva circonfuso dall’amore della donna come dall’aria e dalla luce; respirava in quell’anima come in un elemento, e ne riceveva una pienezza ineffabile di vita come se da lei e dalle profondità del giorno nascesse un medesimo fiume di cose misteriose e ⋯

Un sogno può avvelenare un’anima

⋯ Francisco Goya ⋯ Com’è debole e misera l’anima nostra, senza difesa contro i risvegli e gli assalti di quanto men nobile e men puro dorme nella oscurità della nostra vita incosciente, nell’abisso inesplorato ove i ciechi sogni nascono dalle cieche sensazioni! Un sogno può avvelenare un’anima; un ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi