Iginio Ugo Tarchetti

Giorgio conosce finalmente Fosca

 ⋯
Il mio desiderio fu esaudito: conobbi finalmente Fosca.
Un mattino mi recai per tempo alla casa del colonnello (vi pranzavamo tutti uniti e ad un’ora, ma per la colazione vi si andava ad ore diverse, alla spicciolata) e mi trovai solo con essa.
Dio! ⋯

Lavoro estenuante

Egon Schiele ⋯ Un’avidità febbrile di morire affatica inconsciamente gli uomini. ⋯

Bastava di esserne diverso

Egon Schiele ⋯
La ripugnanza che ho sentito, e che sento ancora per tutto ciò che è convenzionale, per tutto ciò che è metodico, non proveniva già dalla mia educazione, ma da una disposizione speciale del mio carattere. Non mi importava di essere da più o da ⋯

Ribelle alle misure comuni

Egon Schiele ⋯
Io ero nato con passioni eccezionali. Io non avrei mai saputo né amare né odiare a metà; non avrei potuto abbassare i miei affetti fino al livello di quelli degli altri uomini. La natura mi aveva reso ribelle alle misure comuni e alle leggi ⋯

Il sublime del serio

Egon Schiele ⋯
In mezzo a una natura sì sciagurata, dove tutto sembra gemere e soffrire, in mezzo alle lacrime delle cose, il riso ci pare inopportuno, disarmonico, quasi crudele. Ma noi siamo poi, a conti fatti, le sole creature che sappiano ridere, e non per nulla ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi