Renzo Novatore

Parabola

⋯  ⋯ Sì: io sono un essere multiforme e una realtà complicata!
È solo nello specchio dei passati ricordi e nei sogni dell’avvenire ch’io posso penetrare, contemplare e comprendere la vera e profonda essenza di questo enigmatico e misterioso essere mio.
Uomini, oh miei cari fratelli ⋯

L’amicizia e gli amici

⋯  ⋯
Un “Uomo” mi ha detto: “Non comprendo le tue idee e la tua maniera di pensare non l’appprovo; però non ti credo assurdo”. Senza rispondergli mi sono scansato da lui e ho continuato la mia passeggiata nel marciapiede opposto.
Perché? Semplicemente: perché ho riscontrato ⋯

Volontà di non rappresentazione

 ⋯  ⋯
Io non annuncio e non prometto nulla.
Troppi sono i bugiardi profeti che annunciano agli uomini la possibilità di una nuova vita e ancor di più sono i volgari plebei dello spirito che promettono al mondo – novelli Gesù – con il loro sangue ⋯

Il nulla creatore

Mario Cresci  ⋯ Ciltli Dal nulla emerge la creazione dionisiaca,
l’eterna volontà di generare,
la fecondità che mai cessa,
l’eterno ritorno.
Si tratta di un gioco,
dove come posta
c’è la propria vita.
A vincere è chi
non ha paura di morire
con le armi in pugno. ⋯

Iconoclasta intransigente


Ho camminato con gioia infinita sulle vie del Dolore. Per compagno ebbi sempre il pericolo che amai come un caro fratello. Sulle labbra ebbi sempre l’ironico sorriso dei superiori e dei forti; negli occhi sereni la fascinatrice visione della tragedia eroica che solo comprendono ⋯

Iconoclasti intransigenti

 ⋯
Ho camminato con gioia infinita sulle vie del Dolore. Per compagno ebbi sempre il pericolo che amai come un caro fratello. Sulle labbra ebbi sempre l’ironico sorriso dei superiori e dei forti; negli occhi sereni la fascinatrice visione della tragedia eroica che solo comprendono ⋯

La razza maledetta

 ⋯
Io appartengo alla razza più estrema dei vagabondi dello spirito: alla razza “maledetta” dell’inammissibile e degli insofferenti. Non amo nulla di ciò che è conosciuto, e anche gli amici sono quelli ignoti.
Mi sono liberato dalla schivitù dell’amore per sentirmi libero nell’odio e nel ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi