La ninnananna dell’Ignoto

 ⋯ La luna sarebbe rimasta nascosta. Chi aveva un tetto avrebbe consumato una lauta cena accanto al fuoco, gustandosi le gocce sui vetri che scomponevano il lampione in una cascata di perle gialle. Avrebbe sentito il battito plumbeo della pioggia per strada, contento di stare ⋯