Winfried Georg Sebald

Rimanere nell’avventura

Michela Melone ⋯ Come pochi altri Canetti ha riflettuto sugli sciagurati avvenimenti del nostro secolo, l’ascesa del fascismo, lo sviluppo ipertrofico degli apparati di potere, lo sterminio degli ebrei, le proporzioni della minaccia nucleare, come pochi altri scrittori, nel corso della sua maturazione è giunto a ritenere ⋯

Eravamo a qualche passo

Egon Schiele ⋯ Sitzendes Mädchen mit schwarzen Strümpfen und vorgehaltenen Händen
Perché non mi dici, ella domandò, disse Austerlitz, la ragione della tua inavvicinabilità? Perché, disse, da quando siamo arrivati qui sei come uno stagno gelato? Perché vedo le tue labbra schiudersi, quasi tu volessi dire, o magari persino gridare qualcosa, e poi non sento ⋯

Liberarmi dal disagio

⋯ Egon Schiele ⋯
Dette queste parole, Austerlitz tacque e rimase per qualche tempo – almeno mi pare – con lo sguardo perso nel vuoto. Sin dall’infanzia e dalla giovinezza, così infine riprese il discorso tornando a guardarmi, non ho mai saputo chi in realtà io sia. Dal ⋯

Gli anelli di Saturno

 ⋯
Per settimane e mesi ci torturiamo invano il cervello, e a chi ce lo domandasse non sapremmo dire perché continuiamo a scrivere, se per abitudine o per ambizione, oppure perché non abbiamo imparato a fare altro, o per la meraviglia che ci prende davanti ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi