Gustave Doré ⋯
Nel canto XI, la parafrasi del Pater è d’una bellezza che ha del prodigioso; il linguaggio umano si eleva d’un tratto a un’altezza che noi non raggiungiamo più; si direbbe che la grazia tale linguaggio, ma d’un’ebbrezza divina che conserva tutta la sua lucidità. Manca a Dante il balbettamento del mistico che esce dall’estasi; questo uomo cammina nell’azzurro come su una strada.

Crediti
 • Julien Green •
 • Sulla bellezza •
 • Pinterest • Gustave Doré  • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
Il caso Nietzsche
456% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Il Codice di Hammurabi
269% ArticoliStorieWikipedia
Quando Anu il Sublime, Re dell’Anunaki, e Bel, il signore di Cielo e terra, che stabilirono la sorte del paese, assegnarono a Marduk, il pantocratore figlio di Ea, Dio della giustizia, il dominio su ogni uomo sulla faccia della terra, e lo resero grande f⋯
Bellezza che ha del prodigioso
253% Doré GalleryJulien Green
Nel canto XI, la parafrasi del Pater è d’una bellezza che ha del prodigioso; il linguaggio umano si eleva d’un tratto a un’altezza che noi non raggiungiamo più; si direbbe che la grazia tale linguaggio, ma d’un’ebbrezza divina che conserva tutta la sua lu⋯
La scrittura delle donne
208% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
179% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯