⋯
La rivoluzione è una strada senza uscita, una via che porta inevitabilmente al punto di partenza. il saggio è un’implacabile critica della rivoluzione e dei rivoluzionari, non lascia tregua e scampo, ogni passo è una decostruzione sommaria dell’etica rivoluzionaria ponendo di nuovo l’interrogativo all’umanità di come sia possibile uscire dall’ingiustizia senza che questa uscita si trasformi in tirannide. Il libro è interessantissimo, ci sono parecchi spunti che possono utilizzati come base per porre una critica anche ai modelli delle democrazie occidentali arrogantesi in questi ultimi anni come portatrici di pensiero unico. È senz’altro un opera di ribellione, ma di quelle che non propongono l’abbattimento di un sistema per erigerne un altro, ma per meditare profondamente sul sentimento che ogni uomo ha dentro di se contro le ingiustizie che l’umanità ha perpetrato contro se stessa.

Crediti
 • Albert Camus •
 • L'uomo in rivolta •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
833% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
513% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
300% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Consiglio Permanente dell’OSA
242% ArticoliDelcy RodríguezPolitica
Sua Eccellenza Delcy Rodríguez Gómez, Segretario Generale dell’OSA, Luis Almagro, vice segretario generale non presente, Illustri Rappresentanti permanenti e supplenti, rappresentanti degli Stati osservatori, invitati speciali, signore e signori. Ministro⋯
Il mercantile
217% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯