La dottrina dei quattro elementi
Voler risolvere tutti i problemi e rispondere a tutte le domande sarebbe una invereconda millanteria, e un’arroganza così stravagante da far perdere perciò senz’altro ogni fiducia. […] perché quello che noi sappiamo della natura è, in ogni caso, di gran lunga insufficiente a quello che noi dobbiamo spiegare. […] Ora, io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi affermo che la filosofia trascendentale ha questo di speciale tra tutte le conoscenze speculative: che nessuna questione riguardante un oggetto dato alla ragion pura è insolubile per la stessa ragione umana, e che nessuna scusa di irrimediabile ignoranza nostra e profondità imperscrutabile del problema può assolvere all’obbligo di darne una soluzione solida ed esauriente; poiché appunto lo stesso concetto che ci mette in grado di porre il problema, ci deve anche rendere abili in ogni modo a risolvere il problema stesso […] allora noi dobbiamo cercare alla nostra idea un oggetto, di cui noi possiamo confessare che ci è ignoto, ma non per questo tuttavia impossibile.
[…] la questione che sorge […] deve abbracciare la totalità assoluta, la quale non è più niente di empirico, non potendo esser data in nessuna esperienza.
[…] Noi dunque non potremmo sottrarci all’obbligo di una soluzione, almeno critica, delle proposte questioni razionali, levando querimonie per gli angusti limiti della nostra ragione e ripetendo, con l’aria di una umile coscienza della nostra capacità, che sia sopra le forze della nostra ragione determinare se il mondo ci sia dall’eternità o se abbia un principio; se lo spazio cosmico sia pieno d’esseri all’infinito, o se è chiuso dentro certi limiti; se c’è nel mondo qualcosa di semplice, o se tutto dev’essere diviso all’infinito; se si dia una produzione o creazione della libertà, o se tutto è legato alla catena dell’ordine della natura; se, infine, c’è un essere affatto incondizionato e in sé necessario, o se tutto nella sua esistenza è condizionato, e quindi esternamente dipendente e in sé contingente. Giacché tutte queste questioni concernono un oggetto che non può esser dato altrove che nel nostro pensiero, cioè la totalità assolutamente incondizionata della sintesi dei fenomeni. Se noi su ciò non possiamo dire e determinar nulla di certo in base a’ nostri propri concetti, non ne dobbiamo gettare la colpa sulla cosa, che ci si cela; giacché una cosa di questo genere (non essendo punto fuori della nostra idea) non ci può esser data, ma dobbiamo noi cercare la causa nella nostra idea stessa;
[…] Voi, con tutte le percezioni possibili, restate sempre chiusi tra condizioni, o nello spazio o nel tempo, e non giungete a nulla di incondizionato, […] il tutto nel senso empirico è sempre soltanto relativo. Il tutto assoluto […] non ha a che fare con alcuna esperienza possibile.

Crediti
 • Immanuel Kant •
 • Critica della ragion pura •
  • Dottrina trascendentale degli elementi, Dialettica trascendentale •
 •  •  • La dottrina dei quattro elementi •  •
Similari
Ogni guadagno è una perdita
30% Emil CioranFrammenti
Tutto è possibile e niente lo è; tutto è permesso e niente. Qualsiasi direzione s’imbocchi non sarà migliore di un’altra. Realizzare qualcosa o niente, credere o no, è lo stesso, come lo è tacere o gridare. Si può trovare una giustificazione a ogni cosa, ⋯
Viviamo nel nostro mondo
27% FilosofiaThomas Bernhard
Entriamo in un mondo che ci è dato ma che non è preparato a noi e dobbiamo venire a capo di questo mondo, se non veniamo a capo di questo mondo andiamo in rovina, ma se non andiamo in rovina, quale che sia la nostra natura, dobbiamo trasformare questo mon⋯
L’equilibrio degli opposti
26% PercorsiTiziano Terzani
L’occasione è di capire una volta per tutte che il mondo è uno, che ogni parte ha il suo senso, che è possibile rimpiazzare la logica della competitività con l’etica della coesistenza, che nessuno ha il monopolio di nulla, che l’idea di una civiltà superi⋯
Processo coerente di deduzione logica
26% Hannah ArendtPolitica
Le ideologie ritengono che una sola idea basti a spiegare ogni cosa nello svolgimento dalla premessa, e che nessuna esperienza possa insegnare alcunché dato che tutto è compreso in questo processo coerente di deduzione logica.
Guarire la nostra ferita
25% FilosofiaPlatone
Dichiaro che la nostra specie può essere felice se segue Eros Nelle più antiche teogonie è la forza generatrice uscita da Caos, contemporaneamente a Gea. Dio dell'Amore, personificazione di questo sentimento. Ignoto a Omero, è citato da Esiodo nella “Teogonia” Nelle più antiche teogonie è la forza generatrice uscita da Caos, contemporaneamente a Gea. Dio... Leggi sino al suo fine, così che ciascuno incontri l’anima sua metà, recuperando l’integrale natura di un tempo. Se questo stato è il più perfetto, allora per forza nella situazione in cui ci troviamo⋯