⋯  ⋯
Dal punto di vista logico la pratica linguistica della gente è uno spettacolo degno del pennello di un surrealista. I discorsi degli uomini politici, dei procuratori, degli avvocati, dei giornalisti, dei propagandisti, degli scienziati, ecc., insomma di tutti coloro che pretendono alla logica più che a ogni altra cosa, sono in realtà degli esempi clamorosi d’incoerenza e di goffaggine. Io non mi faccio nessuna illusione sulla possibilità. Io non mi faccio nessuna illusione sulla possibilità di rendere logico il linguaggio degli uomini. La voce dell’uomo che richiama a un ordine logico è una vox clamantis in deserto. Egli non ha maggiore probabilità di essere ascoltato di colui che grida: Non uccidere. Eppure, se c’è la più piccola speranza d’influire – sia pure nella maniera più insignificante, sul modo di riflettere degli uomini e sulla sorte dell’umanità, tramite un linguaggio logico – non bisogna lasciarsela sfuggire. Quando gli uomini ripetono e rimasticano una stessa cosa, si applicano, tra l’altro, a dare una forma logica ai propri pensieri. Si capisce che questo non è che un surrogato. Ma chi può proporre un altro metodo, immediatamente accessibile ai molti, sprovvisti di una particolare preparazione? A questo proposito va detto che la logica propriamente detta, i cui successi sono stati tanto reclamizzati, si è trasformata anch’essa in un tipico fenomeno sociale di massa – con ciò stesso allontanandosi dal compito di migliorare la logica del linguaggio.

Crediti
 • Aleksandr Zinov'ev •
 • Cime abissali •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
806% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Improvvisazione sull’improvvisazione
373% ArticoliJean-Luc Nancy
Che rapporto sussiste tra la struttura dell’improvvisazione e la struttura della riflessione filosofica? Si può improvvisare quando si fa filosofia? Il testo di Jean-Luc Nancy, inedito, è una sua “improvised lecture on improvisation” tenuta nel 2014 press⋯
La scrittura delle donne
311% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
304% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
274% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯