Egon Schiele ⋯
Ricordati, quello che ti offende non è colui che ti ingiuria, né colui che ti colpisce, ma il tuo giudizio che ti fa pensare che queste persone ti oltraggiano. Perciò quando qualcuno ti irrita, sappi che è il tuo giudizio di valore a irritarti. Di conseguenza comincia a non lasciarti trascinare dalla tua rappresentazione. Infatti quando avrai guadagnato tempo e avrai ottenuto un rinvio sarai più facilmente padrone di te.

Crediti
Epittèto di Ierapoli

Egon Schiele
Similari
Vogliamo quello che manca
45% Epittèto di IerapoliSchiele Art
Quando siamo invitati ad un banchetto, prendiamo quel che c’è e se uno domandasse al padrone di casa che, invece di quello che c’è, gli venga servito del pesce o dei dolci, parrebbe uno stravagante. Tuttavia, nella vita, vogliamo dagli dei quello che non ⋯
Vogliamo quello che non c’è
44% Epittèto di IerapoliSchiele Art
Quando siamo invitati ad un banchetto, prendiamo quel che c’è e se uno domandasse al padrone di casa che, invece di quello che c’è, gli venga servito del pesce o dei dolci, parrebbe uno stravagante. Tuttavia, nella vita, vogliamo dagli dei quello che non ⋯
La bonarietà
24% AristotelePsicologia
Orbene, colui che si adira per ciò che si deve e con chi si deve, ed inoltre come e quando e per quanto tempo si deve, viene lodato: costui, dunque, sarà un uomo bonario, se è vero che la bonarietà viene lodata. Il bonario, infatti, vuole essere imperturb⋯
Donare il tempo
24% FrammentiJacques Derrida
Anche se il dono non fosse mai altro che un simulacro, è necessario comunque render conto della possibilità di questo simulacro e del desiderio che spinge a questo simulacro. Ed è necessario anche render conto del desiderio di rendere conto. Si tratta di ⋯
Volo infinito
22% AforismiSchiele ArtStefano Gentilini
Anche nella prigione più buia puoi sentirti più libero che in un volo infinito. Solo quando avrai trovato ciò che non stavi cercando, troverai ciò di cui avevi più bisogno. • Stefano Gentilini • • • • • Egon Schiele • •