Catabasi

Caronte

Figlio di Erebo e della Notte, traghettava le anime dei defunti attraverso l’Acheronte nel Tartaro. Sulla barca di Caronte potevano salire solo coloro che erano stati seppelliti (a questo proposito è bene leggere il mito di Sisifo) e dovevano pagare un obolo, moneta alla ⋯

Cerbero

Era il cane dalle tre teste che custodiva l’Ade. Egli aveva l’incarico di impedire ai morti di uscire ed ai vivi di entrare. Esiodo lo descrive con 50 teste, ma altri autori gliene attribuiscono da 2 a 3; Apollodoro lo descrive con tre teste ⋯

Ecate

Divinità infernale originaria dell’Asia Minore, venerata poi in Grecia in un culto trinitario con Artemide e con Demetra.
Secondo Esiodo (Teogonia 411-452), figlia di Perse e Asteria (nel resto della tradizione poetica la dea è considerata figlia di Zeus, o del Tartaro, o di ⋯

Orfeo

Orfeo - ὈρφεύςCelebre musico e poeta, figlio di Eagro o di Apollo e della Musa Calliope.
Apollo gli donò la cetra e le Muse gli fecero da maestre, per questo suonava in modo talmente dolce la sua cetra che i fiumi si fermavano per ascoltare, le ⋯

Orfismo

Orfeo nell'AdeOrfeo era ritenuto il fondatore dell’Orfismo, religione misterica che iniziò a espandersi dalla Grecia in Asia Minore dal VI secolo a.C.. Era una dottrina filosofica e cosmogonica che esaltava le forze spirituali dell’Uomo e il desiderio di identificarsi con le divinità.
I precetti religiosi ⋯

Patroclo

Menelao sorregge il corpo di PatrocloFu uno dei pretendenti alla mano di Elena. A seguito di un litigio scaturito da una partita a dadi, Patroclo uccise Clitonimo e per questo fu bandito da Opunte, accolto da Peleo, divenne l’amato di Achille. Così grande era l’amicizia che lo legava ad ⋯

Persefone

Dea degli Inferi, figlia di Zeus e Demetra, sposa di Ade. Fu rapita da Ade mentre coglieva fiori nella pianura di Nisa (località di dubbia collocazione) e portata nel regno dei morti; per avere mangiato il seme di melograno, dimora negli Inferi un terzo ⋯

Piritoo

Un Lapita di Tessaglia, figlio di Zeus e di Dia, la moglie di Issione. Al suo matrimonio dovette lottare con i Centauri che avendo bevuto troppo cercavano di violentare la sposa; Apollod. Ep. 1, 21. Con Ippodamia 2. genera Polipete; Hom. Il. 2, 741-742. ⋯

Radamanto

Re di Creta, figlio di Europa e di Zeus, uno dei tre giudici nel mondo degli Inferi. È citato già nell’Elisio in Hom. Od. 4, 564 (cfr. anche 7, 323) con l’epiteto ξανθός.
Fu un uomo onesto, giusto, redasse con saggezza la legislazione cretese, ⋯

Sisifo

Figlio di Eolo, è considerato “il piú astuto dei mortali”.
Il nome è stato spesso confrontato con σοφός, “saggio”, cosa possibile per quanto riguarda il significato; ma è piú difficile spiegare la -υ e la σ- della sillaba iniziale. La prima parte della parola ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi