Catasterismo

Afrodite

Dea greca dell’amore, i romani la identificarono in Venere. In occidente il culto della dea ebbe il suo maggior centro in Sicilia ad Erice dove esisteva un tempio dedicato a Tanit. Si praticavano riti di fecondità e la prostituzione sacra.
Dalla Sicilia il culto ⋯

Amaltea

Nome della nutrice di Zeus a Creta, che per nascondere il piccolo da Crono ne aveva appeso la culla ad un albero ed aveva chiamato i Cureti affinché ne coprissero i vagiti con lo strepito di lance e scudi (Hygin. Fab. 139, 3). Un’altra ⋯

Ampelo

Secondo una tradizione che non compare prima di Ovid. Fast. 3, 407-714, era un giovinetto tracio, figlio di un satiro e di una ninfa, amato da Dioniso; fu trasformato in costellazione (il Vindimiator, presso la Vergine) dopo che cadde da una vite donatagli dal ⋯

Argo

1) Figlio di Agenore e di Gea.
Si diceva che avesse cento occhi che dormivano e vegliavano a turni di cinquanta, era dotato di una forza immane grazie alla quale uccise il satiro che rubava le greggi agli Arcadi e così pure Echidna che ⋯

Ariete

Il Montone dal “vello d’oro” (χρυσόμαλλος), animale immortale che salvò Frisso dal sacrificio, e portò in volo lui e sua sorella Elle verso il Ponto Eussino (Apollod. Bibl. 1, 9 1). Già Ecateo (Fr. 17 Fowler) riferiva che l’animale prese la parola per confortare ⋯

Asclepio

Asclepio per i Greci, Esculapio per i Romani, era il dio della medicina. Dalle origini incerte non è chiaro se in origine fosse una divinità sotterranea della Tracia o se come nel caso di Imhotep in Egitto, un uomo realmente esistito che per la ⋯

Asterope

Una delle Pleiadi, figlia di Atlante (Schol. ad Pind. Nem. 2, 16).
Si tratta di un composto di ἀστήρ, “stella” e del tema ὀπ- dalla radice del verbo “vedere” e significa dunque “dall’aspetto di stella brillante”. ⋯

Astrea

Figlia di Zeus e Temi, si tratta della costellazione della Vergine (Hygin. Astr. poet. 2, 25).
Il nome deriva da ἀστήρ, “stella” e significa “stellata”. ⋯

Callisto

Figlia di Licaone e progenitrice degli Arcadi. Callisto il cui nome significa bellissima era sempre al seguito della dea Artemide e come alla dea era restia a parlare d’amore.
Zeus che se n’era infatuato fu costretto a ricorrere ad un travestimento dal duplice scopo: ⋯

Cassiopea

Madre di Andromeda, regina etiope che gareggiò in bellezza con le Nereidi e fu poi trasformata in costellazione (Anton. Lib. Metam. 40).
Pape e Benseler (WGE) propongono che derivi da καίνυµαι e ὀπ- e significhi “colei che splende per il suo sguardo“.
Tümpel (in ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi