Metamorfosi

Anassarete

Ninfa dell’isola di Cipro o di Salamina, che per non avere compiaciuto Ofi, anzi lo schernì, gli dèi la mutarono in rupe, mentre Ofi si uccideva per la disperazione di essere stato respinto. ⋯

Arga

Ninfa mutata in cerbiatta da Apollo rea di non averlo compiaciuto. ⋯

Ascalabo

Figlio di Misme, una donna dell’Attica che offrí da bere a Demetra, errante in cerca della figlia, dell’acqua, che la dea bevve tutta d’un fiato, tanto da far ridere il giovane; Demetra, irritata, gli scagliò addosso l’acqua e lo trasformò in lucertola maculata (Anton. ⋯

Ascalafo

Famoso indovino figlio di Acheronte e della Notte. Quando Demetra disperata per il ratto della figlia Persefone si rivolse a Zeus perché Ade la restituisse, Il dio acconsentì a condizione che la ragazza non avesse né mangiato né bevuto nulla nell’Averno. Ma per sfortuna ⋯

Asco

Gigante che buttò in un fiume Bacco, salvato da Ermes il dio tolta la pelle ad Asco ne fece un otre. ⋯

Asteria

Ninfa sedotta da Zeus che per perseguire lo scopo si trasformò in aquila, fu madre di Ercole Tirio. Zeus stanco di lei, la trasformò in quaglia. Asteria, nella sua nuova forma riparò nell’isola di Ortigia. ⋯

Aura

Nella mitologia greca figlia di Peribea e ninfa di Artemide, veloce come la brezza. Amata da Dionisio, uccise i gemelli avuti da lui e in seguito si tolse la vita gettandosi nel fiume Sangario. ⋯

Bauci

Vecchia moglie del vecchio e povero Filemone (Φιλήμων), abitava in un piccolo villaggio della Frigia. I due coniugi ospitarono cordialmente Zeus ed Ermes che viaggiavano in incognito per quelle zone e sino a quel momento non avevano trovato altro che corruzione ed inospitalità. Dopo ⋯

Bibli

Figlia di Mileto e di Idotea e discendente da Apollo e Acacallide, figlia di Minosse. Bibli aveva un fratello gemello di nome Cauno e del quale era follemente innamorata. Finché ella riuscì a dissimulare questa passione, i genitori non si accorsero di nulla; ma ⋯

Caànto

Figlio di Oceano e di Teti. Uccise il fratello Ismeno durante una disputa nata per il possesso della sorella Melia. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi