Nomi femminili

Alcibia

In fonti tarde, è una delle 12 Amazzoni che accompagnarono Pentesilea a Troia, Quint. Smyrn. Posthom. 1, 46; viene dedicapitata da Diomede, insieme con Derimachia, ibid. 1, 260. Hapax creato da Quinto Smirneo, è un composto ridondante di due sostantivi, ἄλκη e βίη, che ⋯

Alcippe

Figlia di Aglauro e di Ares. ⋯

Alcmena

Moglie di Anfitrione entrambi nipoti di Perseo. Quando i Tafi uccisero i fratelli di Alcmena, Anfitrione dichiarò loro guerra. Zeus approfittando dell’assenza di Anfitrione ne prese le sembianze e possedette Alcmena la quale concepì Eracle. Intanto a Era era giunta voce del nuovo tradimento ⋯

Amimone

Una delle Danaidi che si concesse a Poseidone per gratitudine di averla sottratta alle violenze di un satiro. Dalla loro unione nacque Nauplio re d’Eubea. ⋯

Anassarete

Ninfa dell’isola di Cipro o di Salamina, che per non avere compiaciuto Ofi, anzi lo schernì, gli dèi la mutarono in rupe, mentre Ofi si uccideva per la disperazione di essere stato respinto. ⋯

Anasso

Moglie di Elettrione e madre di Alcmena. ⋯

Andro

Nel tardo poema di Tzetze, Posthomerica, 179 (sec. XII) è una delle 20 Amazzoni uccise da Achille in battaglia, insieme con Androdaixa, una Andromaca, una Antianira, Iodoce, Ippotoe 3., e molte altre.
Nome abbastanza singolare per una donna, ovviamente adatto per una Amazzone, può ⋯

Androdaissa

Nel tardo poema di Ioh. Tzetze, Posthomerica, 179 (sec. XII) è il nome di una delle 20 Amazzoni uccise da Achille in battaglia, insieme con Andrò, una Andromaca, una Antianira, Iodoce, Ippotoe 3., Toxophòne e molte altre.
Sembra un composto inventato per una Amazzone, ⋯

Andromaca

Figlia di Eezione, re di Tebe Ipoplacia nella Misia, fu moglie di Ettore dal quale ebbe Astianatte. è descritta come donna dolce ed affettuosa. Sorretta da coraggio alla vista di Ettore morto trascinato dal carro d’Achille essa si preoccupa non di sè ma per ⋯

Andromeda

Figlia di Cefeo re dell’Etiopia (indicava i paesi a sud dell’Egitto e genericamente l’Africa) e di Cassiopea. Essendosi la madre vantata che la figlia superasse in bellezza le Nereidi, queste risentite si rivolsero a Poseidone perché punisse l’oltraggio avuto e Poseidone mandò un mostro ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi