Popoli

Abdera

Antica città marittima della Tracia, fondata (secondo la leggenda da Eracle) attorno al VII sec. a.C. Fu distrutta e ricostruita un secolo dopo; secondo alcuni, dall’omonima sorella di Diomede; secondo altri, da Temesio di Clazomene, o anche da Eracle, in ricordo di Abdéro, suo ⋯

Abii

Ἄβιοι Popolazione favolosa citata in Hom. Il. 13, 6, dopo gli Ippemolgi, i Traci e i Misi, con l’epiteto “i piú giusti tra gli uomini”. Zeus rivolge lo sguardo verso di loro, distogliendo la sua attenzione dagli avvenimenti di Troia. Sono identificati dagli antichi ⋯

Acacesio

Antica città dell’Arcadia, dedicata al dio Ermes Acacesio. ⋯

Acaia

Nei poemi omerici appare quale epiteto di tutta la Grecia, come terra conquistata dagli Achei. ⋯

Acarnania

Regione storica della Grecia, fra il Mar Jonio, il golfo di Patrasso ed il fiume Acheloo che la divideva dall’Etolia. Fu dapprima territorio spartano, poi macedone. Nel 314 a.C. si ricostituì, sotto il controllo macedone, in Stato federale. Fu poi spartita tra Etoli ed ⋯

Achei

Stirpe primitiva e leggendaria della Grecia antica, celebrata da Omero. Sarebbero giunti nella penisola ellenica intorno al 1700 a.C., stabilendosi nel Peloponneso, a Creta e sulla coste dell’Asia Minore, e partecipando alla fioritura della civiltà micenea. Parteciparono insieme ai Popoli del Mare (Pelasgi) ad ⋯

Acherondia

Città situata in Puglia, sotto la quale si apriva una caverna che dava all’inferno. Eracle vi sarebbe entrato per catturare il mostruoso cane a tre teste Cerbero. ⋯

Acridofagi

In opposizione con i popoli civilizzati, “mangiatori di pane”, si nominano questi “Mangiatori di cavallette”, (Schol. Hom. Od. 8, 222), che quando vedono del pane credono si tratti di escrementi. Secondo Strabone, (16, 4, 12), vivono presso gli Etiopi Camusi, sono piccoli di statura ⋯

Amatunta

Città consacrata a Afrodite nell’isola di Cipro, nel tempio ad essa consacrato gli abitanti sacrificavano gli stranieri. Indignata da questo rito (considerando che era dea dell’amore), Afrodite mutò in tori gli abitanti della città e fece prostituire le donne. ⋯

Amazzoni

Favoloso popolo di donne guerriere che abitavano nella Cappadocia sulle rive del Termodonte, ma a volte si spingevano fino alla Scizia. Esse non ammettevano uomini nel loro paese, perciò una volta l’anno s’incontravano con loro per la continuazione della specie. Facevano morire oppure storpiavano ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi