Soprannome dato ad Apollo ApolloSenza dubbio dopo Zeus, Apollo è il dio più importante della mitologia greca. Il mito di Apollo è legato a quello di Artemide (sorella gemella di lui) con le differenze sessuali ed ha un carattere parallelo. Latona sedotta da Zeus pellegrinò a lungo sulla... Leggi con riferimento alla città di Abèa, nella Focide, dove il dio aveva un celebre tempio ed un oracolo.

Crediti
   •  Ἀβαῖος  •
 • Miti3000
 • Mitologia e dintorni
Similari
Capire cos’è la sofferenza
18% Milan KunderaSchiele Art
Franz aveva dodici anni quando il padre abbandonò la madre all’improvviso. Il ragazzo intuì che era accaduto qualcosa di grave, ma la madre velò il dramma dietro parole misurate e neutre, per non turbarlo. Quello stesso giorno erano andati in città e Fran⋯
Creature della vita
18% Schiele ArtUmberto Saba
Spesso, per ritornare alla mia casa prendo un’oscura via di città vecchia. Giallo in qualche pozzanghera si specchia qualche fanale, e affollata è la strada. Qui tra la gente che viene che va dall’osteria alla casa o al lupanare, dove son merci ed uomini ⋯

18% PoesieUmberto Saba
Spesso, per ritornare alla mia casa prendo un’oscura via di città vecchia. Giallo in qualche pozzanghera si specchia qualche fanale, e affollata è la strada. Qui tra la gente che viene e che va dall’osteria alla casa o al lupanare, dove son merci ed uomin⋯
L’ossessiva ricerca di novità
17% Schiele ArtTerry Hayes
Il sogno gli aveva fatto nascere il sospetto che il suo modo di essere fosse in realtà un grande, sofisticato inganno. Alla fine la sua vita dove lo aveva portato? A grandi momenti di solitudine, che non lo avevano resoEroe tracio che combattè al fianco dei Troiani nella guerra di Troia (Hom. Il. 10, 434 ss.). Secondo Carnoy (DEMGR) il nome era rezos, forma trace per il latino rex, dall'indoeuropeo *rego-s, che in greco non è sopravvissuto: in trace la -g palatale si... Leggi una persona felice. L’ossessiva ric⋯
Mettere da parte un…
17% Egon SchieleSchiele Art
Un attimo fa ho dato un’occhiata nella stanza ed ecco quel che ho visto: la mia sedia al suo posto, accanto alla finestra, il libro appoggiato faccia in giù sul tavolo. E sul davanzale, la sigaretta lasciata accesa nel posacenere. Lavativo!, mi urlava sem⋯