Antica città dell’Arcadia, dedicata al dio Ermes Figlio di Zeus e di Maia (la più grande delle Pleiadi). Ermes veniva considerato come la personificazione del vento e come tale ne aveva le caratteristiche: la velocità, la leggerezza, l'incostanza, la monelleria e l'umore scherzoso. Caratterizzato da astuzia (ma, quell'astuzia che rasenta la... Leggi Acacesio.

Crediti
   •  •
 • Autori Vari
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica
Similari
Coerenza del sé
21% Frida KahloPoesie
La tristezza è ritratta in tutti i miei lavori ma è la mia condizione e non c’è più rimedio. • Frida Kahlo • • da una Poesia dedicata a Lina e Arcady BoytlerLina e Arcady Boytler, 3 maggio 1946 • • Pinterest • •
Teseo lo spartiacque
16% Bruno SnellStorie
Eppure questo mito greco è più storico di quel tipo di tradizione leggendaria che incontriamo spesso presso altri popoli. Quando, oggi, un contadino o pastore greco racconta delle vecchie rovine abbandonate del paese, comincia press’a poco così: «Una volta⋯
Krumau Town
14% Schiele ArtWikipedia
Porzione della città di Krumlov. Il centro storico della città è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Era conosciuta come Krumau fino alla Seconda guerra mondiale quando alla fine furono espulsi gli abitanti di lingua tedesca. • Wikipedia⋯
Tragedia e democrazia
13% Jean-Luc GodardSchiele Art
Dovremmo ringraziare la Grecia. È l’Occidente che ha un debito nei suoi confronti. La filosofia, la democrazia, la tragedia. Si dimentica sempre il legame tra tragedia e democrazia… Tutto il mondo deve dei soldi alla Grecia oggi. Potrebbe domandare mille ⋯
Irene
13% FrammentiItalo Calvino
Irene La più giovane delle Ore, figlie di Zeus e di Temi; fu per i Greci e per i Romani dea e personificazione della Pace. Irene: nata dall'unione di Zeus e Temi, sorella di Dike ed Eunomia, l'una personificazione della giustizia, l'altra della disciplina. Irene... Leggi è la città che si vede a sporgersi dal ciglio dell’altipiano nell’ora che le luci s’accendono e per l’aria limpida si distingue laggiú in fondo la rosa dell’abitato: dov’è piú densa di finestre, dove si dirada in viottoli appena illuminati, dove amm⋯