Famoso cacciatore e uno degli Argonauti, figlio di re di Iolco, nella Tessaglia. Quando Giasone, obbedendo al comando di Iolco, gli ebbe consegnato il Vello d’oro, Iolco non volle più mantenere la promessa di cedergli il trono ; e allora Medea famosa maga che, innamorata di Giasone, con le magiche arti, l’aveva aiutato nella difficilissima conquista del Vello d’oro persuase le figlie del vecchio Pelia, per ringiovanirlo, di tagliare a pezzi il padre e farli cuocere con una mistura d’erbe da lei preparata. Acasto, succeduto, così, nel regno al padre, si preparò a vendicarne la morte; ma Giasone e Medea si sottrassero con la fuga al meritato castigo. Avendo Acasto bandito una gara per celebrare con giuochi funebri i funerali del padre, Pelèo, figlio di Eaco e di Endèide, volle parteciparvi; e, in questa occasione, Astidamia (secondo altri Atalanta AtalantaFiglia di Schenèo, re di Sciro. Allevata da un'orsa divenne esperta cacciatrice e velocissima nella corsa che nessuno era capace di raggiungerla. Quando il padre volle darle marito, Atalanta, ricordando quanto le era stato detto dall'oracolo, secondo il quale se si fosse sposata, pur... Leggi), moglie di Acasto,s’innamorò follemente di colui che sarebbe, più tardi, divenuto il padre di Achille Figlio di Peleo, re dei Mirmidoni e della Nereide Teti. È consacrato come l'eroe per antonomasia. Quando nacque, Teti per renderlo immortale lo immerse nelle acque del fiume Stige tenendolo per i talloni rimanendo così l'unica parte vulnerabile dell'eroe. La Nereide informata dall'oracolo che... Leggi; ma non essendo riuscita a piegarlo alle sue voglie, lo accusò davanti al marito di aver voluto farle violenza: Acasto dissimulando il suo rancore, condusse a caccia Peléo; ed approfittando del sonnoNell'antica mitologia greca, il dio del sonno, figlio dell'Erebo e della Notte.... Leggi che l’aveva colto, per stanchezza sul monte Pélio, lo spogliò delle armi, abbandonandolo alla crudeltà delle fiere e dei Centauri CentauriErano per metà uomini (dalla cintola in su) e per metà cavalli; abitavano sul monte Pelio, nella Tessaglia. Famosi Chirone, maestro d'Achille, Folo e Nesso, personaggi del mito di Eracle. Alle nozze di Piritoo e Ippodamia i centauri vennero a rissa coi Lapiti che... Leggi. Ma Chirone Era il più famoso e sapiente dei Centauri, figlio di Crono e di Filira figlia di Oceano (quindi fratellastro di Zeus). Partecipava spesso alle cacce con Artemide e da essa apprese la conoscenza della medicina e delle erbe medicinali. Fu maestro di Asclepio, Bacco,... Leggi, uno di essi, lo sottrasse alla furia dei compagni, e gli permise, così di tornare a IolcoL'attuale Volo, in Tessaglia, da cui gli Argonauti partirono alla conquista del vello d'oro.... Leggi e uccidere Acasto e Astidàmia.

Crediti
   • ἌκαστοςPersonaggio dell'Eneide, compagno di Enea di proverbiale fedeltà.... Leggi •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica
Figlio del re di Iolco, Pelia, e di Anassibia, partecipò alla spedizione degli Argonauti e alla caccia al cinghiale di Calidone (Apollod. Bibl. 1, 9, 10; 9, 16; 9, 27; 3, 13, 3; 13, 7-8).
Potrebbe trattarsi di un composto del verbo κέκασµαι, “eccellere, brillare” e di ἀ- privativo; significherebbe dunque “colui che non brilla”; giustamente Carnoy (DEMGR) osserva che un nome simile non sembra molto adatto ad un eroe, per cui sarebbe meglio intendere l’ ἀ- come intensivo, e interpretare il nome “colui che brilla molto“, “lo splendente(cfr. anche von Kamptz, Homerische Personennamen, p. 151 e Scholz, in Snell, Lex. fr. Ep., col. 406). È attestato anche il femminile Acasta (Ἀκάστη), nome di una Oceanina (Hes. Theog. 356).

Crediti
   • Ἄκαστος •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
L’uomo e la morte
17% AnonimoSchiele Art
Ne Il Profeta il tema della grandiosità si coniuga con il tema melanconico, il personaggio di luce in primo piano si confronta con un doppio di morte. Evidenti sono i collegamenti formali con Colui che vede sé stesso (1911), chiamato anche L’uomo e la mor⋯
Nome e data di nascita
17% Jonathan FranzenSchiele Art
A Pip non importava niente di arrivare a conoscere suo padre, sua madre le bastava e avanzava, ma riteneva che lui le dovesse dei soldi. I centotrentamila dollari del suo debito studentesco erano molti meno di quelli che aveva risparmiato non mantenendola⋯
Lope de Aguirre – «Tenedor de difuntos»
16% Pedro Arias de AlmestoStorie
…come uomo cattivo cristiano e, secondo le sue opere e parole come molto eretico pagano, di vani principi, poiché gli sembrò che in questo consisteva la sua fortunaDea romana del caso e del destino, ma in senso positivo.... Leggi, che lo tenessero più per valoroso che per cristiano, poiché aveva detto molte volte che q⋯
Non devi dimenticare nulla
16% Philip RothSchiele Art
Poi, cinque o sei settimane dopo, verso le quattro del mattino, avvolto in un bianco sudario venne a rimproverarmi. Disse: Avrei dovuto indossare un vestito. Hai fatto la cosa sbagliata. Mi svegliai urlando. Tutto ciò che faceva capolino dal sudario era i⋯
Il grafomane
16% Jacques DerridaLinguaggio
La scrittura è il figlio miserabile. Il miserabile. Il tono di Socrate è talvolta accusatore e categorico, denuncia un figlio traviato e ribelle, un eccesso e una perversione, talvolta impietosito e condiscendente, compiange un vivo orbato, un figlio abba⋯