Nome della più remota divinità che sarebbe preesistita, secondo alcuni autori greci, allo stesso CaosSi tratta del Vuoto, dell'abisso spalancato anteriore alla creazione (Hes. Theog. 116 ss.). 1) Il nome è confrontabile con *χά- ος, "vuoto, cavo", con l'aggettivo χαῦ- νος e coi gruppi di χαίνω, χάσκω, "aprirsi" (Chantraine, DELG). 2) Lo spazio immenso, l'abisso vuoto che secondo... Leggi e dalla quale sarebbero poi discesi tutti gli altri déi.

Crediti
   • >Ἀχλὺς •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica
Solo in Hes. Scut. 264-270, è un terribile dèmone, squallido, affamato, dotato di artigli, grondante sangue, che sta vicino alle ChereDemoni che rappresentano il destino, raffigurate come nere, alate, con denti bianchi e unghie aguzze (Hom. Il. 1, 228; 416 ss.; Hes. Scut. 248-257). Si tratta di un termine di difficile interpretazione; è stato inteso come "distruzione" e confrontato con ἀκήρατος, "intatto". Lee ("Glotta"... Leggi sui campi di battaglia, nella descrizione delle immagini che ornano lo scudo di Eracle EracleZeus incapricciatosi di Alcmena, prende le sembianze del marito di lei, Anfitrione. Zeus passa con la donna un giorno e una notte d'amore, notte che in effetti era durata tre giorni poiché Zeus aveva ordinato al sole di riposarsi per tre giorni. Intanto fatto... Leggi. È privo di mitologia ulteriore.
Viene accostato al termine ant. pruss. aglo, “pioggia” (Frisk, GEW s. v.). Significa in greco “nebbia, oscurità“; in Hom. Il. 15, 668 (nome comune) si parla di una “nuvola d’oscurità”, νέφος ἀχλύος, che scende sugli occhi di un guerriero morente.

Crediti
   • >Ἀχλὺς •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Campi di canapa
21% HaikuMasaoka ShikiSchiele Art
Il sole declina: la pioggia inumidisce i campi di canapa
Frammenti
16% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Detective indaffarato … Città straniere con teatri dal nome greco i ragazzi di Maiorca si suicidarono sulla balconata alle quattro del mattino le ragazze si affacciarono udendo il primo sparo Dioniso Nome del dio del vino e dell'estasi mistica, figlio di Zeus e di Semele (Hes. Theog. 940-42). Attestato in miceneo come teonimo associato con Zeus in tavolette cretesi (Khanià) di-wo-nu-so, dat., e al genitivo a Pilo; cfr. L. Godart e Y. Tzedakis, Les nouveaux... Leggi Apollo ApolloSenza dubbio dopo Zeus, Apollo è il dio più importante della mitologia greca. Il mito di Apollo è legato a quello di Artemide (sorella gemella di lui) con le differenze sessuali ed ha un carattere parallelo. Latona sedotta da Zeus pellegrinò a lungo sulla... Leggi Venere Ercole… Con varietà L’alba sopra gli edif⋯
Meglio smarrirsi
16% LinguaggioLouis-René des Forêts
A un certo grado di esuberanza, il linguaggio è insieme fattore di emancipazione e di apertura verso l’esterno, in che si distingue dal silenzio falso che non è all’occorrenza che una forma tacita di sottomissione alla fatalità. Tuttavia, comunque la si a⋯
La chioma di Elena
15% Derek WalcottPoesie
Alla fine di questa frase, comincerà la pioggia. All’orlo della pioggia, una vela. Lenta la vela perderà di vista le isole; in una foschia se ne andrà la fede nei porti di un’intera razza. La guerra dei dieci anni è finita. La chioma di Elena Simbolo della bellezza femminile, generatrice involontaria di odio e distruzione. Nata dall'uovo di Leda assieme a Castore e Polluce e Clitennestra. Ancora undicenne viene rapita da Teseo, non avendo l'età per amare, Teseo la nasconde in un luogo sicuro in attesa che la ragazza... Leggi, una nuvola ⋯
Non so perché
15% PoesieSohrab Sepehri
Non so perché la gente diceDea della Giustizia, detta anche Astrea, figlia di Zeus e Temi, fu considerata il principio fondamentale per lo sviluppo di ogni società civile. Era una delle Ore, stanca degli errori degli uomini si trasferì in cielo diventando la costellazione della Vergine.... Leggi che i cavalli sono gentili E i colombi sono belli E nessuno invece alleva avvoltoi. Non so perché un bocciolo di trifoglio È considerato più umile di un tulipano rosso. Dobbiamo lavare i nostri occhi Dobbiamo vedere diversament⋯