Una delle Muse I Romani assimimilarono le Muse con le loro antiche divinità locali chiamate Camene e che erano ninfe delle sorgenti e delle acque venerate presso il boschetto di Porta Capena. Figlie di Zeus e di Mnemosine (che significa Memoria). Il sommo dio si unì per... Leggi. Presiedeva al canto.

Crediti
   • Ἀοιδή •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica
Similari
Un’arma terribile
22% AforismiFranz Kafka
Ora però le sirene Figlie del dio fluviale Acheloo e della Musa Calliope. Erano le messaggere di Persefone. Il loro compito era quello di fare entrare le anime dei defunti nell'Ade addolcendogli il passo col loro canto. Erano figurate come uccelli con la testa e il torso di... Leggi hanno un’arma ancor più terribile del canto, ed è il loro silenzio. È forse pensabile… che qualcuno possa salvarsi dal loro canto: sicuramente non dal loro ammutolire. • Franz Kafka • • • • • Pinterest • •
L’immarcescibile Rosa che non canto
21% Jorge Luis BorgesPoesie
La rosa, l’immarcescibile rosa che non canto, quella che è peso e fragranza quella del nero giardino nell’alta notteDea del fenomeno naturale notte. Per gli Orfici era la dea primigenia che fecondata dal vento, depose l'uovo d'argento dal quale nacque Eros. Per Esiodo la Notte è figlia di Gea e del Caos. Unitasi incestuosamente al fratello Erebo generò: Etere, Thanatos, il Sonno... Leggi, quella di qualsiasi giardino e qualsiasi sera, la rosa che risorge dalla tenue cenere per l’arte dell’alchimia, la rosa dei persiani e di⋯
Dimora d’ogni cosa
21% PoesieSara Teasdale
E quando sarò andata, andata via, il mio canto potrà forse restare per poco, come l’onda nella scia dopo ché s’è perduta in alto mare. Qualche notte arderà, qualche altro giorno, della fragile striscia luminosa viva di canto, che farà ritorno al nulla poi⋯
Teseo lo spartiacque
21% Bruno SnellStorie
Eppure questo mito greco è più storico di quel tipo di tradizione leggendaria che incontriamo spesso presso altri popoli. Quando, oggi, un contadino o pastore greco racconta delle vecchie rovine abbandonate del paese, comincia press’a poco così: «Una volt⋯
Dimora d’ogni cosa
20% PoesieSara Teasdale
E quando sarò andata, andata via, il mio canto potrà forse restare per poco, come l’onda nella scia dopo ché s’è perduta in alto mare. Qualche notte arderà, qualche altro giorno, della fragile striscia luminosa viva di canto, che farà ritorno al nulla poi⋯