In Omero è un guerriero troiano, figlio di Peone, ucciso da Diomede con un colpo di lancia in una natica mentre combatte in prima fila a piedi, essendosi stoltamente allontanato dal cocchio e dal suo scudiero (Hom. Il. 11, 338-342; 368; Diomede Diomede1) Re della Tracia, figlio di Ares e di Cirene famoso per le sue cavalle alle quali dava in pasto gli stranieri che si avventuravano nella sua terra. Per questo fu ucciso da Eracle e il suo corpo dato in pasto alle cavalle. Gli... Leggi viene colpito al piede da una freccia mentre cerca di togliergli la corazza, 11, 373; cfr. Scholia ad l., Eustath. 3.207.12 ad l., Etym. Gudianum, 235, 15 s. v. Ἠγαθέη, sui composti in ἀγα-).
Wathelet (Dictionnaire des Troyens n. 5, pp. 148-149) cerca un legame tra questo antroponimo e la vicenda bellica in cui è implicato, inutilmente. Può significare “des sehr Wendige”, cioè “molto agile nei movimenti” (von Kamptz, Homerische Personennamen § 22 a 1, p. 71), cfr. Epistrofo1. In Hom. 2, 1. guerriero acheo, figlio di Ifito, comandante del contingente focese con il fratello Schedio; Hom. Il. 2, 517-518. 2. Fratello di Minete, fu trucidato con lui da Achille giovane, quando conquistò Lirnesso. 3. Con Odios, è uno dei capi degli... Leggi, “impetuoso nell’attacco”), dunque “che si rivolta con molto impeto contro il nemico”, dal prefisso ἀγα-, attivo in molti composti, e il verbo στρέφω, “volgere”, “girare, ruotare all’indietro”. Meno probabile (ma possibile) “colui che sa far girare il cocchio in modo eccellente”.

Crediti
   •  Ἀγάστροφος  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Smarrire le proprie certezze
16% FilosofiaMichel Foucault
È la curiosità; la sola specie di curiosità, comunque, che meriti d’essere praticata con una certa ostinazione: non già quella che cerca di assimilare ciò che conviene conoscere, ma quella che consente di smarrire le proprie certezze. A che varrebbe tanto⋯
Tutto è già noto
16% Lucio Anneo SenecaSchiele Art
Ognuno brucia la sua vita e soffre per il desiderio del futuro, per il disgusto del presente. Ma chi sfrutta per sé ogni ora, chi gestisce tutti i giorni come una vita, non desidera il domani né lo teme. Non c’è ora che possa apportare una nuova specie di⋯
Leggere l’immagine come una partitura
16% CinemaGilles Deleuze
Jean-Luc Godard in Prénom Carmen utilizza i movimenti musicali, gli atti di parola, i rumori di porta, i suoni del mare o del metrò, le urla di gabbiano, il pizzicato di corde e i colpi di pistola, lo scorrere dell’archetto e le raffiche di mitragliatrice⋯
Entrare per impararti
16% Homero AridjisPoesie
Lasciami entrare nel tuo intimo alfabeto per conoscerlo con il proprio nome e attraverso le tue lettere parlare di quello che rimane e anche di aurore e di nebbie. Lasciami entrare per impararti e girare nell’orbita delle tue voci parlandoti di quello che⋯
Keep your distance
15% Arthur SchopenhauerFilosofia
Alcuni porcospini, in una fredda giornata d’inverno, si strinsero vicini, vicini, per proteggersi, col calore reciproco, dal rimanere assiderati. Ben presto, però, sentirono le spine reciproche; il dolore li costrinse ad allontanarsi di nuovo l’uno dall’a⋯