Nome di un abitante dell’isola di Cos che assieme alle sorelle Bissa e Meropi adorava solo la Terra e insultava gli altri dèi, che per vendetta lo trasformarono in un piviere (Anton. Lib. Met. 15, da Boios, Ornithogonia).
Potrebbe derivare da ἀγρός, “campo, terra” e significare qualcosa come “amante dei campi”, “campagnolo”.

Crediti
   •  Ἄγρων  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Vendetta, che inutile cosa
19% Dino BuzzatiSchiele Art
Guardava dinnanzi a sé i parchi, i campi, i boschi, le montagne, le misteriose montagne. Vendetta, che inutile cosa.
La non vendetta
16% AforismiJohann Wolfgang GoetheSchiele Art
La vendetta più crudele è il disprezzo di ogni vendetta possibile. • Johann Wolfgang von Goethe • • • • • Egon Schiele • •
L’anima nobile resta per sempre
16% FilosofiaPlatone
Ed è ignobile quell’amante volgare che si innamora piuttosto del corpo che dell’anima; e del resto non può essere nemmeno costante, giacché è innamorato di qualcosa che costante non è. Non appena appassisce il fiore del corpo, di cui era innamorato, s’inv⋯
Il nulla da adorare
14% Gustave FlaubertSchiele Art
Se c’è sulla terra e fra tutti i nulla qualcosa da adorare, se esiste qualcosa di santo, di puro, di sublime, qualcosa che assecondi questo smisurato desiderio dell’infinito e del vago che chiamano anima, questa è l’arte. • Gustave Flaubert • • • • • Egon⋯
È notte
14% FilosofiaFriedrich NietzscheSchiele Art
Solo ora si destano tutti i canti degli amanti. E anche la mia anima è il canto di un amante. In me è qualcosa d’inappagato e d’inappagabile: vuole prender voce. Una brama d’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi è in me che parla la lingua dell’amore.