Una delle Danaidi che si concesse a Poseidone Figlio di Crono e di Gea, fratello di Zeus e di Ade. A lui toccò la signoria del mare, comprese le coste e le isole ed essendo la terra territorio franco non disdegnava prendere qualche proprietà. Abitava in un palazzo in fondo agli abissi... Leggi per gratitudine di averla sottratta alle violenze di un satiro Geni dei boschi, delle acque e dei monti. Con le ninfe e le Baccanti partecipavano alle feste di Bacco, figurati con gambe caprine, due corna in fronte e una coda tra la caprigna e l'equina.... Leggi. Dalla loro unione nacque NauplioFiglio di Poseidone e di Amimòme, inventò il modo di stabiliire le rotte facendo riferimento all'Orsa Maggiore.... Leggi re d’Eubea.

Crediti
   • Ἀμυμώνη •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica
Una delle cinquanta figlie di Danao Figlio di Belo e di Ancinoe. Aveva altri due fratelli: Egitto e Cefeo. Alla morte del padre che era re di Chemni, Cefeo si prese la parte meridionale del regno, mentre Danao ed Egitto litigarono per la spartizione del resto. Allora Egitto aveva cinquanta... Leggi; ad Argo Argo1) Figlio di Agenore e di Gea. Si diceva che avesse cento occhi che dormivano e vegliavano a turni di cinquanta, era dotato di una forza immane grazie alla quale uccise il satiro che rubava le greggi agli Arcadi e così pure Echidna che... Leggi andò con le sorelle alla ricerca dell’acqua, ma un satiro cercò di violentarla;
Poseidone accorse in suo aiuto, le rivelò l’esistenza della fonte di Lerna e si uní a lei, generando Nauplio (Apollod. Bibl. 2, 1, 4 ss.).
Il nome deriva dall’aggettivo ἀμύμων e significa “senza biasimo, pura, irreprensibile”.

Crediti
   • Ἀμυμώνη •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Potenza e ricchezza
13% EpicuroFilosofiaSchiele Art
Se la sicurezza nei riguardi degli altri uomini deriva fino a un certo punto da una ben fondata situazione di potenza e ricchezza, la sicurezza più pura proviene dalla vita serena e dall’appartarsi dalla folla. • Epicuro • • Massime Capitali • • Egon Schi⋯
Come i miti operano nelle menti
12% Claude Lévi-StraussSocietà
La lingua è una forma di ragione umana, la quale ha la sua relativa logica interna e di cui l’uomo non sa nulla. Potrei dimostrare, non come gli uomini pensano nei miti, ma come i miti operano nelle menti degli uomini senza che loro siano informati di que⋯
La massa è fatta di sole sfumature
12% FilosofiaWalter Benjamin
Senza contorni netti è moribonda mole puntiforme in movimento. Con questa ottica non si scorge altro che un continuo sfavillare lontano di gesti che indicano la vita, il suo continuo apparire deformato e di sfuggita. Questa è l’ottica della lontananza nec⋯
La prima di color di cui novelle
11% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
La prima di color di cui novelle tu vuo’ saper» mi disse quelli allotta, fu imperadrice di molte favelle. A vizio di lussuria fu sì rotta, che lìbito fé licito in sua legge per tòrre il biasimo in che era condotta. Ell’è Semiramis, di cui si legge che suc⋯
Possibilità del linguaggio
11% Gilles DeleuzeLinguaggio
Sono gli eventi che rendono possibile il linguaggio. Ma rendere possibile non significa far cominciare. Si comincia nell’ordine della parola, non in quello del linguaggio, in cui tutto deve essere dato simultaneamente, in un colpo unico. Vi è sempre qualc⋯