Popolo favoloso, situato per lo piú in Cilicia, collegato al “talamo di Tifone e di Echidna”; Hom. Il. 2, 783: εἰν Ἀρίμοις, ὅθι φασὶ Τυφωέος ἔμμεναι εὐνάς; Hesiod. Theog. 303-308 e Comm. West ad l.; in entrambi i casi è possibile si tratti del dativo plur. di τὰ Ἄριμα, scil. ὄρη, cioè non un di popolo, ma di una catena montuosa, “nei monti Arimi”; Strabo 12, 8, 19; 13, 4, 6; 16, 4, 6>. Esiste anche un τὸ Ἄριμον (scil. ὄρος), Schol. ad Il. 2, 783 a, dove sarebbe nato TifonePersonificazione del vento impetuoso del Sud, il mito è originario dell'Asia meridionale, da dove passò in Egitto e poi in Grecia. Gli Egizi lo chiamarono Set o Seteh. Per i Greci era un essere mostruoso dalle cento teste e dalla forza immane, chiamato anche... Leggi
da un uovo fecondato dallo sperma di CronosIl più giovane dei Titani che con un falcetto, uscito dalle viscere di sua madre Gea, castrò il padre Urano che predisse che quel delitto sarebbe stato rifatto dal figlio di Crono. Crono sposò la sorella Rea (Cibele la dea Madre) e, per evitare... Leggi.
Etimologia sconosciuta e difficilmente ricostruibile. Un curioso errore di lettura (ripreso in alcuni MSS, presente in Anon. Exeg. in Hes. Theog. 304 e Schol. Lycophr. Alex. 1353, cfr. Virgilio, Aen. 9, 716) ha prodotto la forma Εἰν-άριμοι, in latino Inarime, con cui si identificava l’odierna Ischia. Inarime si ritrova in Plinio, Nat. hist. 3, 82, insieme con la ridicola etimologia di Pitecusa da πίθος “giara, vaso” (anziché da πίθηκος, “scimmia”), ripresa oggi ancora in Der neue
Pauly s. v., vedi correttamente Beekes, Etym. Dict. Gr. s. v. p. 1189. L’accostamento con altri lessemi che presentano qualche somiglianza fonetica, come Aramei, aramaico (presente già in Strabo, 13, 4, 6) non ha alcun fondamento serio.

Crediti
   •  Ἄριμοι •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Invalidi trasporti amorosi
13% AforismiGiovanni VergaSchiele Art
Quando nei trasporti amorosi non si mette lo stesso abbandono dalle due parti, una delle due è ridicola di certo. Non so quale.
La domanda filosofica
12% Carlo SiniPsicologia
Continueremo ad accettare che lo psichiatra si formi esclusivamente in una facoltà di medicina, nella quale già la storia stessa della medicina è presente in modo molto marginale, ma nella quale la filosofia è assente del tutto? Dobbiamo continuare ad acc⋯
Vedere chiaramente
11% Jonathan FranzenPsicologia
E quando l’evento, il grosso cambiamento nella tua vita è semplicemente una presa di coscienza non è strano? Non c’è assolutamente nulla di diverso tranne il fatto che vedi le cose in un altro modo e di conseguenza sei meno impaurita e meno ansiosa e nel ⋯
Rappresentazione primitiva della madre
11% AnonimoSchiele Art
La rappresentazione della Sacra Famiglia, segna una profonda trasformazione del tema madre-bambino. La triangolazione padre – madre – bambino, qui presente, sembra immersa in una dimensione tragica: la madre deve allontanarsi dal padre per proteggere il p⋯
Gettati al futuro
11% Blaise PascalFilosofia
Noi non ci atteniamo mai al presente. Anticipiamo l’avvenire come troppo lento a giungere, quasi per affrettarne il corso; oppure ci ricordiamo il passato, per fermarlo come troppo fugace. Il presente non è mai il nostro fine; il passato e il presente son⋯