Fratello di Marsia Satiro, famoso suonatore di flauto che a quanto pare suonava lo stesso flauto inventato da Atena e che la dea buttò via quando si accorse che suonandolo gli venivano le guance gonfie e modo grottesco. Marsia suonava così bene che tutti dicevano che neanche... Leggi, stava per subire la stessa fine di Marsia, quando Atena AtenaEra figlia di Zeus e di Metis. Così come aveva fatto Crono anche Zeus divorò la moglie incinta in modo di avere sempre con sè la consigliera. finita la gestazione Zeus avrebbe partorito la figlia dalla testa. Efesto funse da ostetrico spaccandogli la testa... Leggi chiese e ed ottenne da Apollo ApolloSenza dubbio dopo Zeus, Apollo è il dio più importante della mitologia greca. Il mito di Apollo è legato a quello di Artemide (sorella gemella di lui) con le differenze sessuali ed ha un carattere parallelo. Latona sedotta da Zeus pellegrinò a lungo sulla... Leggi la grazia per lo sventurato.

Crediti
   •  Βάβυς  •
 • Miti3000
 • Mitologia e dintorni
Similari
Stalker
22% Andrej TarkovskijFrammenti
Qui capì che non si realizza qualsiasi desiderio ma solo i desideri più nascosti, i più segreti. Non quelli urlati a squarciagola. Qui si avvera solo ciò che incarna la tua natura, la tua essenza, di cui non sei cosciente pur portandola dentro di te, ma ch⋯
Vita in due maniere
20% Pablo NerudaPoesieSchiele Art
Saprai che non t’amo e che t’amo perché la vita è in due maniere, la parola è un’ala del silenzio, il fuoco ha una metà di freddo. Io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi t’amo per cominciare ad amarti, per ricominciare l’infinito, per non cessare d’amarti mai: per questo non t’amo ancora. T⋯
Nell’interesse si apre la strada
19% BoddidharmaFilosofia
Un monaco curioso chiese: “Cos’è la Via?”. “È proprio di fronte ai tuoi occhi!” Rispose il maestro. “Perché non riesco a vederla da me?”. “Perché stai pensando a te!”. “E tu? La puoi vedere?” Chiese ancora il monaco. “Finché tu vedi doppio, e dici – io no⋯
Il mito di aracne
18% MitologiaPublio Ovidio Nasone
AracneFanciulla della Lidia, figlia di Idmone di Colofone, famoso tintore di porpora. Abilissima nell'arte della tessitura, si vantava di essere più brava di Atena, filatrice ufficiale dell'Olimpo, e per questo la sfidò in una gara. Aracne era una comune fanciulla mortale che si era... Leggi, figlia del tintore IdmoneFiglio di Abante (in realtà di Apollo) e di Asteria (o Cirene), partecipò alla spedizione degli Argonauti come indovino (Apollon. Rhod. Argon. 1, 139 ss.), e morí aggredito da un cinghiale. Il nome deriva dal verbo οἶδα, "sapere", il cui derivato a vocalismo zero... Leggi, era una fanciulla che viveva nella città di Colofone, nella Lidia, famosa per la sua porpora. Era molto conosciuta per la sua abilità di tessitrice e ricamatrice in quanto le sue tele erano considerate un dono del cielo ⋯
Aveva camminato a lungo
16% Frances Hodgson BurnettPercorsi
Mentre il giardino segreto tornava a vivere, e con esso due bambini, un uomo vagabondava in lontani paesi affascinanti, tra i fiordi norvegesi e tra le valli e le montagne della Svizzera, un uomo che da dieci anni aveva la testa piena di pensieri cupi e s⋯