Era uno dei ciclopi che aiutavano Efesto a costruire i fulmini a Zeus. Brònte era la personificazione del tuono, Stèrope del lampo e Àrge del fulmine. Tutti e tre facevano sull’incudine un fracasso spaventoso. Brònte è anche un fiorente paese alle pendici dell’Etna (720 m. s.l.m.).


Crediti

   • Βρόντης •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Nome di uno dei Ciclopi, figlio di Urano e Gea (Hes. Theog. 140).
Deriva da βροντή, “tuono” e significa dunque “il tonante”, o semplicemente “tuono”.


Crediti

   • Βρόντης •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Pensavamo alla vita
18% Herman MelvillePercorsi
«Peleg! Peleg!» disse Bildad alzando occhi e mani, «tu stesso come io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi stesso hai visto molti pericoli; tu lo sai, Peleg, che vuol dire avere paura della morte; com’è che puoi sproloquiare in questo modo così empio. Tu smentisci il tuo stesso cuore, Peleg.⋯
Fare niente in modo perfetto
17% Eduardo De FilippoSchiele Art
Tutti credono che far niente sia una cosa facile, ma bisogna vedere questo niente come lo fanno. Socrate, Platone, Diogene, non facevano niente tutto il giorno, ma quel niente lo facevano in modo perfetto. • Eduardo De Filippo • • • • • Pinterest • • • Eg⋯
L’Annunciatore della Tempesta
16% Massimo GorkiSocietà
Le nubi si addensano sulla grigia distesa dall’acqua. Fra i flutti e le nubi, simile al baleno, aleggia il fiero Annunciatore della Tempesta. Vola e con un’ala sfiora le onde, mentre con l’altra squarcia le nubi. Grida, e le nubi ascoltano giubilanti le g⋯
Sviluppo morale
16% Errico MalatestaPolitica
Noi vogliamo dunque abolire radicalmente la dominazione e lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo, noi vogliamo che gli uomini affratellati da una solidarietà cosciente e voluta cooperino tutti volontariamente al benessere di tutti; noi vogliamo che la societ⋯
Pane, libertà, amore, scienza
16% Errico MalatestaSocietà
Noi vogliamo dunque abolire radicalmente la dominazione e lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo, noi vogliamo che gli uomini affratellati da una solidarietà cosciente e voluta cooperino tutti volontariamente al benessere di tutti; noi vogliamo che la societ⋯