Nome di diversi personaggi, fra cui: 1. un figlio di Borea, padre di Ippodamia (Diod. Sic. 4, 70), che cercò di uccidere il fratellastro Licurgo e, scoperto, fuggí dalla Tessaglia a Nasso dove visse di brigantaggio (Diod. Sic. 5, 50); 2. un altro era figlio del re di Atene Pandione e di Zeusippe (Apollod. Bibl. 3, 14, 8), fratello di Procne e Filomela, capostipite della stirpe sacerdotale degli Eteobutadi ateniesi; 3. un terzo, figlio di Teleone, partecipò all’impresa degli Argonauti (Apoll. Rhod. Argon. 4, 912-19). Fu l’unico che si gettò in mare dopo aver udito il canto delle Sirene Figlie del dio fluviale Acheloo e della Musa Calliope. Erano le messaggere di Persefone. Il loro compito era quello di fare entrare le anime dei defunti nell'Ade addolcendogli il passo col loro canto. Erano figurate come uccelli con la testa e il torso di... Leggi, sconfitte dal canto di Orfeo celebre musico e poeta, figlio di Apollo e di Clio. Suonava in modo talmente dolce la sua cetra che i fiumi si fermavano per ascoltare, le belve si ammansivano e i sassi e gli alberi si commovevano. Portando con se la sua cetra Orfeo... Leggi. Salvato da Afrodite AfroditeDea greca dell'amore, i romani la identificarono in Venere. In occidente il culto della dea ebbe il suo maggior centro in Sicilia ad Erice dove esisteva un tempio dedicato a Tanit. Si praticavano riti di fecondità e la prostituzione sacra. Dalla Sicilia il culto... Leggi, fonderà poi la colonia di Lilibeo presso Erice1) Figlio di Afrodite e di Bute, in una gara fu vinto e ucciso da Eracle. 2) Monte ai cui piedi è situata Trapani (Drepani) in Sicilia. Sul monte Erice, Enea seppellì il padre Anchise. Sullo stesso monte si ergeva un tempio dedicato a... Leggi in Sicilia.
Deriva da βούς, “bue” e significa semplicemente “bovaro”.

Crediti
   •  Βούτης  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Un’arma terribile
24% AforismiFranz Kafka
Ora però le sirene hanno un’arma ancor più terribile del canto, ed è il loro silenzio. È forse pensabile… che qualcuno possa salvarsi dal loro canto: sicuramente non dal loro ammutolire. • Franz Kafka • • • • • Pinterest • •
Ancora il mal di grecia
18% AforismiSergio Parilli
Quando si muore, si muore e non ci si ricorda più. Hermes ErmesFiglio di Zeus e di Maia la più grande delle Pleiadi. Ermes veniva considerato come la personificazione del vento e come tale ne aveva le caratteristiche: la velocità, la leggerezza, l'incostanza, la monelleria e l'umore scherzoso. Caratterizzato da astuzia e abilità, gli furono date... Leggi a un certo punto diceDea della Giustizia, detta anche Astrea, figlia di Zeus e Temi, fu considerata il principio fondamentale per lo sviluppo di ogni società civile. Era una delle Ore, stanca degli errori degli uomini si trasferì in cielo diventando la costellazione della Vergine.... Leggi che Orfeo si era girato ed Euridice Diversi personaggi ebbero questo nome: 1) Madre di Laomedonte. 2) Madre di Danae. 3) Madre di Alcmena. 4) ninfa della Tracia, moglie di Orfeo. Inseguita un giorno dal pastore Aristeo che ne era invaghito, fu morsa da un serpente e morì. Orfeo discese allora... Leggi chiede: Orfeo chi? Euridice era già morta! • Sergio Parilli • • • • • Pinterest • •
Eros & Civiltà
16% Anna Maria TocchettoArticoli
La cultura implica un senso di misura e di distacco da se stessi e di conseguenza un innalzamento al di sopra di sé verso l’universalità. • Hans Georg Gadamer • Le immagini orfico-narcisistiche sono le immagini del Grande Rifiuto: del rifiuto di accettare⋯
Questo mondo è il loro paradiso
14% Egon SchieleSchiele Art
Gli artisti colgono abili la grande luce vibrante, il calore, il respiro degli esseri viventi, quel che appare e scompare. Intuiscono la somiglianza delle piante con gli animali, e degli animali con l’uomo, e la somiglianza dell’uomo con Dio. La religione⋯
L’inconsolabile
14% Cesare PaveseFrammentiTeatro
ORFEO: È andata così. Salivamo il sentiero tra il bosco delle ombre. Erano già lontani CocitoUno dei fiumi infernali, le sue acque erano ingrossate dal pianto dei morti. Emissario dello Stige, sboccava nell'Acheronte.... Leggi, lo StigeEra il fiume infernale che girava nove volte attorno all'Ade. La dea con lo stesso nome era madre di Zelo, Nike, Crato e Bia. Zeus per ricompensarla di essere immediatamente intervenuta in suo aiuto nella guerra contro i Titani, stabilì che il suo nome... Leggi, la barca, i lamenti. S’intravvedeva sulle foglie il barlume del cielo. Mi sentivo alle spalle il frusciò del suo passo. Ma io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi ero Nella mitologia greca, sacerdotessa di Artemide a Sesto; innamorata di Leandro, si suicidò quando questi annegò mentre si recava a nuoto da lei attraverso lo stretto dell'Ellesponto Èro e Leandro, (lett.) titolo di un poemetto greco in esametri di Museo (secc. IV-V d.C.). Leandro... Leggi ancora laggiù e avev⋯