Secondo alcuni commenti omerici (Scholia ad Hom. Od. 16, 118, cfr. Eustath. ad loc., da Ellanico, Fr. 156 Fowler), sarebbe stata la moglie di Arcesio (figlio di Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi ed Euryodia), madre di Laerte1. Nome del padre di Odisseo (Hom. Od. 1, 430 e passim). 2. Re d'Itaca, sposo di Anticlea e padre di Ulisse (Odisseo) al quale cedette il trono e si ritirò a vivere in campagna. Durante la lunga assenza del figlio visse in solitudine,... Leggi e dunque nonna di OdisseoFiglio di Laerte e Anticlea (Hom. Od., passim). Le interpretazioni degli antichi sono diverse: già nei poemi omerici, questo nome è riportato al verbo *ὀδύσ(σ)ομαι, "essere arrabbiato, adirato con qualcuno, odiare"; il nome sarebbe il ricordo di un fatto sgradevole e doloroso, accaduto prima... Leggi e bisnonna di Telemaco Figlio di Ulisse e di Penelope. Quando il padre partì per la guerra di Troia, Telemaco era appena nato, poi, mentre Ulisse era tenuto lontano da Itaca dall'odio di Poseidone, tenne a bada i pretendenti della madre e si mise in viaggio per raccogliere... Leggi.
Singolare composto di χαλκός e del participio μέδουσα, da μέδομαι, significa “che signoreggia, governa con il bronzo” (o: “figlia di colui che …”); cfr. AstimedusaFiglia di Stenelo, sposata da Edipo dopo la morte di Giocasta (Pherecyd. Fr. 95 Fowler, = Schol. Eur. Phoen. 53; Schol. ad Il. 4, 376). Il nome è un composto di ἄστυ, "città" e del verbo μέδω, "comandare, regnare" ed ha il significato di... Leggi, o il semplice Medusa Una delle Gorgoni, l'unica mortale delle tre, figlia delle divinità marine Forco e Cheto. Era in origine una bella fanciulla, ma le sue chiome vennero tramutate in serpenti da Atena che volle punirla per essersi concessa a Poseidone in uno dei templi dedicati alla... Leggi.

Crediti
   •  Χαλκομέδουσα  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Il migliore dei governi
17% Henry David ThoreauPolitica
Di tutto cuore faccio mia l’affermazione: “Il migliore dei governi è quello che governa meno” Se attuata essa conduce alla fine a quest’altra affermazione, di cui sono altrettanto convinto: “Il migliore dei governi è quello che non governa affatto”, e qua⋯
Il fluire caotico del mondo
14% Eraclito di EfesoFilosofia
Eraclito ci riporta dalla purezza pitagorica nel fluire caotico del mondo. Esiste una sola sapienza: riconoscere l’Intelligenza che governa tutte le cose attraverso tutte le cose governa tutte le cose attraverso tutte le cose. Quest’ordine, che è identico⋯
Come una rosa
14% Doré GalleryRoberto Benigni
Quando si parla della Divina Commedia o di Dante, bisogna non tanto capire, perché è semplice anche se non è sempre facile. Come è semplice l’universo, la musica di Bach: semplice ma non facilissima. È tutto vero; siamo lì, è come una rosa.
Come è semplice l’universo
14% Doré GalleryRoberto Benigni
Quando si parla della Divina Commedia o di Dante, bisogna non tanto capire, perché è semplice anche se non è sempre facile. Come è semplice l’universo, la musica di Bach: semplice ma non facilissima. È tutto vero; siamo lì, è come una rosa.
La solitudine del satiro
13% AforismiEnnio FlaianoSocietà
Da ragazzo ero Nella mitologia greca, sacerdotessa di Artemide a Sesto; innamorata di Leandro, si suicidò quando questi annegò mentre si recava a nuoto da lei attraverso lo stretto dell'Ellesponto Èro e Leandro, (lett.) titolo di un poemetto greco in esametri di Museo (secc. IV-V d.C.). Leandro... Leggi anarchico, adesso mi accorgo che si può essere sovversivi soltanto chiedendo che le leggi dello Stato vengano rispettate da chi governa.