Figlia di OceanoSecondo Esiodo era figlio di Urano e di Gea. Invece per Omero, Oceano è il principio di tutte le cose. Egli è un dio fluviale con la particolarità di circondare tutte le terre e di sorgere da sè stesso e ritornare in sè stesso.... Leggi e di Teti Due sono i personaggi col nome di Teti; 1) una è Tethys che fu sposa di Oceano e madre dei fiumi e delle Oceanine. 2) L'altra è Thetis (una oceanina) detta anche Tetide, figlia di Nereo e di Doride e perciò nipote di Tethys.... Leggi, abitava in una grotta nell’isola di OgigiaAntico nome della Beozia e nome dell'isola di Calipso.... Leggi. Trattenne l’eroe per sette anni ed invano gli offerse l’immortalità purché rimanesse con lei, lo rilasciò dietro comando di Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi. CALLÌOPE una delle nove Muse I Romani assimimilarono le Muse con le loro antiche divinità locali chiamate Camene e che erano ninfe delle sorgenti e delle acque venerate presso il boschetto di Porta Capena. Figlie di Zeus e di Mnemosine (che significa Memoria). Il sommo dio si unì per... Leggi. Presiedeva alla poesia epica e all’elegia. Era rappresentata giovane e bella, coronata d’alloro e nell’atto di scrivere con lo stilo su tavolette cerate, oppure di svolgere un rotolo di pergamena. Il nome significa: dalla bella voce. Figlia di Zeus e di Mnemosine Madre delle nove Muse, generate con Zeus., dea della memoria.


Crediti

   • Καλυψώ •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
1. Ninfa dell’isola di Ogigia, che accolse Odisseo naufrago (Hom. Od. 5, 13-281; 7, 143-66);
2. un altro personaggio con questo nome è una figlia di Oceano e Teti (Hesiod. Theog. 369).
Il nome deriva dal verbo καλύπτω, “nascondere“; secondo Meillet (“Rev. Ét. gr”. 32, 1919, pp. 384-87) sarebbe ricollegabile a un tipo di desiderativo, che ha preso in greco il valore di futuro, καλύψω, e significherebbe “colei che cerca di nascondere“. Altra ipotesi di Meillet è che, visto che il tipo in -ω fornisce una buona parte di ipocoristici femminili (Εἰδώ da Εἰδοθέη, Ὑψώ da ὙψιπύληFiglia di Toante e Mirina; risparmiò il padre quando le donne di Lemno decisero di uccidere tutti gli uomini, e accolse Giasone e gli Argonauti nell'isola, all'inizio del loro viaggio (Apollon. Rhod. Argon. 1, 608 ss.). Il nome è un composto di ὕψι-, "in... Leggi), anche Καλυψώ si possa spiegare come ipocoristico di qualche composto, per esempio *Καλυψάνειρα, trattandosi cosí di un nome parlante (Heubeck, “Kadmos” 4, 1965, p. 143).
Chantraine (DELG, s. v. καλύπτω) osserva però che non esistono composti che presentino al primo termine καλυψι-.
Abitava in una grotta nell’isola di Ogigia. Trattenne presso sé l’eroe Ulisse Il vero nome di questo eroe era Odisseo, nome dal significato formidabile datogli dal nonno. Ulisse che significa Lo zoppo in riferimento alla ferita riportata alla coscia in una battuta di caccia, fu l'epiteto che i romani preferirono usare per questo personaggio. Figlio di... Leggi per sette anni ed invano gli offerse l’immortalità purché rimanesse con lei, ma il richiamo dell’amata ItacaPiccola isola greca del mare Ionio, al largo della costa epirota. Ne era signore Ulisse che vi tornò dopo un viaggio di dieci anno seguito alla distruzione di Troia.... Leggi e della dolce Penelope Originaria di Sparta, era la moglie di Ulisse di cui per venti anni (dieci di guerra e dieci per il ritorno) attese il ritorno. Assediata da una schiera di pretendenti, seppe tenerli astutamente a bada con la scusa di voler prima terminare di tessere... Leggi prevalse sull’allettante offerta di immortalità. Calipso rilasciò l’eroe dietro comando di Zeus.
Ulisse e Calipso, ebbero il figlio Latino. Omero non cita alcun figlio dei due. Anche una delle Oceanine Figlie di Oceano e di Teti, sembra che fossero tremila, eccone un breve elenco: Acaste, Anfiro, Asia, Admeto, Calliroe, Clitia, Criside, Calipso, Cherchide, Climene, Dione, Dori, Elettra, Eudora, Europa, Eurinome, Galaxaura, Ianira, Iante, Ippo, Idia, Meti, Melobosi, Menesto, Ociroe, Plexaura, Polidora, Pito, Primno, Perside,... Leggi aveva questo nome.


Crediti

   • Καλυψώ •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Ninfa, figlia di Oceano e di Teti, accolse Ulisse naufrago nella sua isola di Ogigia e lo amò tanto da offrirgli l’immortalità in cambio del suo amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi. Ma l’eroe non si lasciò sedurre ed essa, ricevuto per mezzo di Hermes ErmesFiglio di Zeus e di Maia la più grande delle Pleiadi. Ermes veniva considerato come la personificazione del vento e come tale ne aveva le caratteristiche: la velocità, la leggerezza, l'incostanza, la monelleria e l'umore scherzoso. Caratterizzato da astuzia e abilità, gli furono date... Leggi l’ordine di Zeus, dovette a malincuore lasciarlo partire.


Crediti

   • Καλυψώ •
 • Wikipedia •
 • Mitologia greca •
Similari
Signora dal cuore immenso
25% AstrofisicaNeil deGrasse Tyson
I nostri antenati usavano la Luna e le stelle per misurare il tempo. È stato il popolo che abitava nell’antica terra di Uruk -l’attuale Iran- circa 5000 anni fa, a suddividere il tempo in unità di misura più piccole in oreFiglie di Zeus e di Temi, in origine divinità della natura e dell'ordine, delle stagioni e delle piogge, più tardi connesse anche al concetto della Giustizia. Furono talvolta identificate con le Cariti (le Grazie) e chiamate Auxo e Carpo, nomi alludenti alla semina, alla... Leggi e minuti. In Mesopotamia, la ter⋯
Teseo lo spartiacque
24% Bruno SnellStorie
Eppure questo mito greco è più storico di quel tipo di tradizione leggendaria che incontriamo spesso presso altri popoli. Quando, oggi, un contadino o pastore greco racconta delle vecchie rovine abbandonate del paese, comincia press’a poco così: «Una volt⋯
Il lavoro è morto
22% Jean BaudrillardSocietà
Ci sono sempre state delle chiese per nascondere la morte di Dio, o per nascondere che Dio era ovunque, il che è la medesima cosa. Ci saranno sempre riserve di animali e di indiani per nascondere che questi sono morti e che siamo tutti degli indiani. Ci s⋯
Il giudizio di Paride
19% MediaMitologiaSergio Parilli
Quando Afrodite AfroditeDea greca dell'amore, i romani la identificarono in Venere. In occidente il culto della dea ebbe il suo maggior centro in Sicilia ad Erice dove esisteva un tempio dedicato a Tanit. Si praticavano riti di fecondità e la prostituzione sacra. Dalla Sicilia il culto... Leggi, la dea dell’amore e della bellezza, arrivò all’OlimpoEra la montagna sulla quale gli dèi avevano la loro sede. È alta tremila metri e fa parte alla catena montuosa che si estende tra la Tessaglia e la Macedonia. Con la sua cima ricoperta di nevi in inverno è nella sua base prosperoso... Leggi tutti gli dèi la accolsero con un applauso, solo due dee non si unirono a quell’applauso: Hera Antica divinità lunare venerata ad Argo; più tardi, ma molto prima di Omero, considerata regina del cielo. Come tale la si ritenne figlia di Crono e di Rea, fu la terza ad essere stata ingoiata dal padre. Fu madre di Ares, di Ilizia, di... Leggi ed Atena AtenaEra figlia di Zeus e di Metis. Così come aveva fatto Crono anche Zeus divorò la moglie incinta in modo di avere sempre con sè la consigliera. finita la gestazione Zeus avrebbe partorito la figlia dalla testa. Efesto funse da ostetrico spaccandogli la testa... Leggi. Le due dee erano gelose della bellezza di Afrodite, fino ad allora erano loro l⋯
Tre categorie di esseri umani
17% Albert CamusSchiele Art
Una persona che conoscevo divideva gli esseri umani in tre categorie: quelli che preferiscono non avere niente da nascondere piuttosto che essere obbligati a mentire, quelli che preferiscono mentire che non aver niente da nascondere e gli ultimi quelli ch⋯