1) Nome della figlia di Apollo che sposò il centauro Chirone (Pind. Pyth. 4, 181 e schol. ad l.);
2) Nome della figlia di Cicreo re di Salamina (Plut. Thes. 10);
3) Nome della ninfa amica di Pallade, madre di Tiresia (Apollod. Bibl. 3, 6, 7).
4) Potrebbe trattarsi di un composto di χάρις, “grazia” e di κλέος, “gloria” e significare “celebre per la sua grazia“.
5) Nome deliglio di Chirone Era il più famoso e sapiente dei Centauri, figlio di Crono e di Filira figlia di Oceano (quindi fratellastro di Zeus). Partecipava spesso alle cacce con Artemide e da essa apprese la conoscenza della medicina e delle erbe medicinali. Fu maestro di Asclepio, Bacco,... Leggi e della ninfa PisidiceNome di diverse eroine. Apollodoro ne ricorda tre: 1. Una figlia di Eolo ed Enarete, sposa di Mirmidone, al quale generò Antifo e Attore ([Hes]. Fr. 16 M.-W., Bibl. 1, 7, 3). 2. Una figlia di Nestore ed Anassibia (Bibl. 1, 9, 9). 3.... Leggi.
3) Moglie d’ Everre e madre di Tiresia Indovino tebano al quale vengono attribuite le più strane avventure. Un giorno mentre era sul monte Citerone gli capitò di vedere due serpi avvinghiate e uccidendo la femmina fu nello stesso punto mutato in donna e divenne una prostituta rinomata, sette anni dopo nello... Leggi. Seguace di PalladeAltro epiteto di Atena., ella era in bagno questa dea, quando suo figlio, avendo avuto la sfortuna di scorgere Atena AtenaEra figlia di Zeus e di Metis. Così come aveva fatto Crono anche Zeus divorò la moglie incinta in modo di avere sempre con sè la consigliera. finita la gestazione Zeus avrebbe partorito la figlia dalla testa. Efesto funse da ostetrico spaccandogli la testa... Leggi nuda, fu privato della vista, Cariclo desolata ottenne almeno che Tiresia vedesse con la mente divenendo un valente indovino.

Crediti
   •  Χαρικλώ  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Verbo all’infinito
18% Paolo PolvaniPoesieSchiele Art
Tu sei quella nuda sul lenzuolo, la tua pelle è un verbo all’infinito. Tu sei l’allegria che ride e qui sei nuda e buona, e io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi con te non sono uno, divento le città, gli alberi del tuo giardino entrano nella mia voce.
Ero come una sorgente
16% Jacques PrévertPoesieSchiele Art
Ero Nella mitologia greca, sacerdotessa di Artemide a Sesto; innamorata di Leandro, si suicidò quando questi annegò mentre si recava a nuoto da lei attraverso lo stretto dell'Ellesponto Èro e Leandro, (lett.) titolo di un poemetto greco in esametri di Museo (secc. IV-V d.C.). Leandro... Leggi nuda tra le sue mani sotto la gonna alzata nuda come non mai. Il mio giovane corpo era tutto una festa dalla punta dei miei piedi ai capelli sulla testa Ero come una sorgente che guidava la bacchetta del rabdomante Noi facevamo il male il male era fat⋯
Oh vana gloria de l’umane posse!
15% Home
Oh vana gloria de l’umane posse! com’ poco verde in su la cima dura, se non è giunta da l’etati grosse! Credette Cimabue ne la pittura tener lo campo, e ora ha Giotto il grido, sì che la fama di colui è scura. Così ha tolto l’uno a l’altro Guido la gloria⋯
Amare nell’altro
15% AforismiFriedrich NietzscheSchiele Art
Di solito la madre, più che amare il figlio, si ama nel figlio. • Friedrich Nietzsche • • • • • Egon Schiele • Madre e Figlia, 1913 •
Dimenticando un sogno
14% Jorge Luis BorgesPoesie
Nell’alba dubitante ho avuto un sogno. So che nel sogno c’erano più porte. Il resto l’ho perduto. Il mio risveglio ha lasciato svanire stamattina quella favola intima che adesso è più inafferrabile dell’ombra di Tiresia o di Ur dei Caldei o dei corollari ⋯