Sposa di Cefeo re di Etiopia. Per essersi dichiarata più bella delle Nereidi Le cinquanta figlie del dio Nereo, Ninfe marine del Mediterraneo, distinte dalle Naiadi, che erano le Ninfe delle acque dolci, e dalle Oceanine, Ninfe dell'Oceano. La più celebre delle Nereidi fu Tetide, madre di Achille. Offese da Cassiopea, le Nereidi furono vendicate da Poseidone... Leggi, incorse nelle ire di Poseidone Figlio di Crono e di Gea, fratello di Zeus e di Ade. A lui toccò la signoria del mare, comprese le coste e le isole ed essendo la terra territorio franco non disdegnava prendere qualche proprietà. Abitava in un palazzo in fondo agli abissi... Leggi, che pretese il sacrificio di sua figlia Andromeda Figlia di Cefeo re dell'Etiopia (indicava i paesi a sud dell'Egitto e genericamente l'Africa) e di Cassiopea. Essendosi la madre vantata che la figlia superasse in bellezza le Nereidi, queste risentite si rivolsero a Poseidone perché punisse l'oltraggio avuto e Poseidone mandò un mostro... Leggi. Fu poi trasformata in una costellazione.


Crediti

   • Κασσιέπεια •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Madre di Andromeda, regina etiope che gareggiò in bellezza con le Nereidi e fu poi trasformata in costellazione (Anton. Lib. Metam. 40).
Pape e Benseler (WGE) propongono che derivi da καίνυµαι e ὀπ- e significhi “colei che splende per il suo sguardo“.
Tümpel (in Roscher, Myth. Lex. II col. 993) propone che la seconda parte del composto sia ἐπ- e il nome significhi “colei che parla con sfoggio, che si vanta“, o forse anche “abile nel parlare“. Potrebbe trattarsi di un composto del radicale κασ- “eccellere, brillare” e significare “dalla bella voce” o “dal bel viso“.
Moglie di Cefeo re di Etiopia. Offese Poseidone, dichiarandosi più bella delle Nereidi. Per lavare l’onta dell’offesa Poseidone inviò un mostro marino a devastare la regione. L’oracolo vaticinò che solo il sacrificio di Andromeda figlia di Cassiopea, avrebbe placato il mostro. Così la ragazza venne legata a uno scoglio e, fortunatamente, fu liberata da Perseo. Alla sua morte fu dato il nome di Cassiopea (Κασσιόπα) all’ omonima costellazione.
Anche la moglie di EpafoFiglio di Zeus e di Io. Padre di Libia che fu da Poseidone resa madre di Agenore e Belo.... Leggi aveva questo nome.


Crediti

   • Κασσιέπεια •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
L’umano rex
16% AforismiEmil CioranSchiele Art
Solo un mostro può permettersi il lusso di vedere le cose così come sono, poiché il mostro è uscito dall’umano.
A Pasifae piaceva il toro
16% Plutarco di CheroneaRacconti
Un giorno la regina Pasifae (la Splendente) Figlia di Elios e di Perseide, quindi sorella di Circe e di Eeta. Fu moglie di Minosse, re di Creta. A proposito del suo matrimonio con Minosse il mito narra che: così come i fratelli anche Pasifae era dotata di poteri magici... Leggi, parlando con alcune amiche, disse: “Francamente del sesso non m’importa nulla. Fosse per me, ne farei a meno”. Non l’avesse mai detto: Afrodite AfroditeDea greca dell'amore, i romani la identificarono in Venere. In occidente il culto della dea ebbe il suo maggior centro in Sicilia ad Erice dove esisteva un tempio dedicato a Tanit. Si praticavano riti di fecondità e la prostituzione sacra. Dalla Sicilia il culto... Leggi, punta sul vivo, la trasformò in una ninfomane e da quel giorno la poverina non eb⋯
La cosa più bella
16% PoesieSaffo di EresoSchiele Art
Alcuni dicono che la cosa più bella sulla nera terra Sia un esercito di cavalieri, altri di fanti, altri di navi, io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi invece quello di cui uno è innamorato. È semplicissimo rendere comprensibile ciò a ognuno: infatti colei che superò di molto gli uomini in⋯
Gratitudine
15% AforismiJean de La BruyèreSchiele Art
Si prova piacere incontrando lo sguardo di qualcuno a cui si è appena fatto un dono. • Jean de La Bruyère • • • • • Egon Schiele • La moglie dell’artista con il nipote, 1915 •
Termine d’etterno consiglio
14% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Vergine Madre, figlia del tuo figlio, umile e alta più che creatura, termine fisso d’etterno consiglio, tu se’ colei che l’umana natura nobilitasti sì, che ‘l suo fattore non disdegnò di farsi sua fattura.