⋯ Ninfa mutata da Apollo ApolloSenza dubbio dopo Zeus, Apollo è il dio più importante della mitologia greca. Il mito di Apollo è legato a quello di Artemide (sorella gemella di lui) con le differenze sessuali ed ha un carattere parallelo. Latona sedotta da Zeus pellegrinò a lungo sulla... Leggi in fonte. Le sue acque avevano la proprietà di ispirare il genio della poesia a chi ne bevesse, o che ne ascoltasse il mormorio. Posta sul monte ParnasoFiglio della ninfa Cleodora e di Posidone, il padre "mortale" si chiamava Cleopompo; è l'eroe eponimo della nota montagna della Focide, sacra ad Apollo, che porta questo nome ancor oggi (Paus. 10, 6, 1). Avrebbe fondato il piú antico insediamento urbano nella zona di... Leggi, non lontano dal santuario di Apollo, a Delfi Luogo sul versante meridionale del monte Parnaso, dov'era il famoso oracolo d'Apollo che per molti secoli fu adorato dai Greci e da numerosi altri popoli. Da una cavità della roccia uscivano dei vapori tossici che avevano la proprietà di eccitare chi li respirava. La... Leggi. Era sacra al dio e alle Muse I Romani assimimilarono le Muse con le loro antiche divinità locali chiamate Camene e che erano ninfe delle sorgenti e delle acque venerate presso il boschetto di Porta Capena. Figlie di Zeus e di Mnemosine (che significa Memoria). Il sommo dio si unì per... Leggi. Chi si recava a Delfi per ottenere oracoli dalla Pizia o Pitonessa, sacerdotessa di Delfi che, posseduta dal nume, pronunciava l'oracolo di Apollo. Prendeva il nome dal serpente Pitone, ucciso dal dio, che si credeva sepolto sotto il tempio. Rendeva i responsi sedendo presso un sacro tripode posto sulla bocca di una voragine naturale... Leggi, doveva prima purificarsi nelle sue acque.


Crediti

   • Καστᾰλία •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Similari
Le parole reflue
24% AnonimoPercorsi
La poesia moderna: poesia assoluta, poesia senza fede, poesia senza speranze, è la poesia che è rivolta a nessuno; una poesia fatta di parole che vanno composte tra di sé per affascinare, come se fosse dettato dal marketing per il suo uso e abuso compulsi⋯
Tutto è in atto
18% FrammentiJean-Paul Sartre
Dietro l’atto non c’è potenza, non c’è exis, né virtualità. Rifiuteremo, per esempio, di intendere “genio” – nel senso in cui si è detto che Proust “aveva genio” o che “era” un genio – una singolare potenza di creare certe opere, che non si esaurisca comp⋯
Mancanza di proprietà privata
17% Karl MarxSocietà
Voi borghesi inorridite perché noi comunisti vogliamo eliminare la proprietà privata. Ma nella vostra società la proprietà privata è già abolita per i nove decimi dei suoi membri; anzi, essa esiste proprio in quanto non esiste per quei nove decimi. Voi ci⋯
La resurrezione
17% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
La poesia entra nel sogno come un palombaro in un lago. La poesia, coraggiosa come nessun altro, entra e cade a piombo in un lago immenso come Loch Ness o torbido e nefasto come il lago Balaton. Contemplatela dal fondo: un palombaro innocente avvolto nell⋯
La questione della proprietà
16% Loyd BlankenshipSocietà
L’informazione, come la terra o il capitale, diventa una forma di proprietà monopolizzata da una classe, la classe vettoriale, che deve il suo nome al fatto che controlla i vettori lungo i quali l’informazione viene resa astratta, allo stesso modo in cui ⋯