1) Una delle ArpieMostri con testa, busto e braccia di donna e il resto del corpo di uccelli rapaci con ali e artigli. Erano figlie di Taumante e di Elettra. Esse ricorrono anche nella legenda degli Argonauti che le misero in fuga. I loro nomi erano Celeno... Leggi che a Salmidesso insozzavano la tavola di Fineo 1) Re di Salmidesso, nella Tracia, venne privato dagli dèi della vista per avere, a sua volta, accecato i figli in seguito a una falsa accusa rivolta loro dalla matrigna Idea. Divenne un famoso indovino. Fu perseguitato dalle Arpie che a ogni pasto gli... Leggi. Incontrata da Enea Eroe troiano, figlio di Anchise e di Afrodite e discendente di Dardano. Fu partorito da Afrodite sul monte Ida. Fu sposo di Creusa dalla quale ebbe Ascanio. Enea col vecchio Anchise ed il piccolo Ascanio Combatté valorosamente sotto le mura di Troia durante l'assedio... Leggi alle isole StrofadiIsole della Grecia poste nel mare Ionio a sud di Zacinto. Vi trovarono rifugio le Arpie dopo che furono cacciate dalla Tracia dagli Argonauti; qui le incontrò Enea durante il suo viaggio verso l'Italia.... Leggi, gli predisse difficoltà e dolori.
2) Una delle Pleiadi Figlie di Atlante e della Oceanina Pleione. Per salvare la loro verginità dalle voglie di Orione che da anni le inseguiva, Artemide le mutò nell'omonima costellazione. Ma c'è un'altra leggenda che ci dice che le Plèiadi erano tuttaltro che vergini. Zeus si era accoppiato... Leggi che si concesse a Poseidone Figlio di Crono e di Gea, fratello di Zeus e di Ade. A lui toccò la signoria del mare, comprese le coste e le isole ed essendo la terra territorio franco non disdegnava prendere qualche proprietà. Abitava in un palazzo in fondo agli abissi... Leggi che la rese madre di LicoNome di diversi eroi, fra cui: 1. il figlio di Celeno e Poseidone (Apollod. Bibl. 3, 10, 1); 2. il figlio di Prometeo e Celeno (Lyc. Alex. 132); 3. il figlio di Irieo e della ninfa Clonia (Apollod. Bibl. 3, 5, 5); 4. uno... Leggi e di NitteoFiglio di Irieo e di Clonia, fratello di Lico 3., padre di Antiope (Apollod. Bibl. 3, 10, 1); altra versione è che fosse figlio di Ctonio, uno degli uomini nati dai denti di drago seminati da Cadmo (Apollod. Bibl. 3, 5, 5). Il nome... Leggi.


Crediti

   • Κελαινώ •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Nome di diverse eroine: 1. una figlia di Danao e sposa di Iperbio (Apollod. Bibl. 2, 1, 5); 2. una figlia di Atlante e Pleione (Apollod. Bibl. 3, 10, 1); 3. una Amazzone uccisa da Eracle (Diod. Sic. Bibl. 4, 16, 3); 4. una delle Arpie (Verg. Aen. 3, 211).
Deriva da κελαινός, “nero, scuro” e significa dunque “l’oscura”. È attestato anche il toponimo Κελαιναί, Celene, antico nome di Apamea.


Crediti

   • Κελαινώ •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
L’orizzonte perduto
13% AforismiOscar Wilde
Un atlante Gigante figlio di Giapèto per aver aiutato gli altri giganti nella rivolta contro Zeus, fu condannato a reggere il peso del mondo sulle spalle. Egli possedeva il giardino delle esperidi, dove maturavano i famosi pomi d'oro. Prima che Zeus lo condannasse a quella triste... Leggi che non contempli il paese d’Utopia non è degno d’essere stampato.
Inventa le mie parole
12% Jorge Luis BorgesPoesie
Chi abbraccia una donna è Adamo. La donna è Eva. Tutto accade per la prima volta. Ho visto una cosa bianca in cielo. Mi dicono che è la luna, ma che posso fare con una parola e con una mitologia? Gli alberi mi fanno poco paura. Sono così belli. I tranquil⋯
Errore originario
10% FilosofiaFriedrich Nietzsche
«La credenza nella libertà della volontà è un errore originario di ogni essere organico, antico come l’epoca da cui esistono in questo moti di logicità; la credenza in sostanze incondizionate e in cose uguali è del pari un errore originario, altrettanto a⋯
Incapacità di accettare la vita
10% AforismiArthur RimbaudSchiele Art
La difficoltà più grande per lui rimase l’incapacità di accettare la vita così com’era.
Tacere è il castigo più grande
10% Federico García LorcaSchiele Art
SPOSA Non avvicinarti! LEONARDO Tacere e bruciarsi è il castigo più grande che possiamo attirarci addosso. A che m’è servito, a me, l’orgoglio e il non guardarti e lasciarti vegliare per notti e notti? A nulla! M’è servito ad attirarmi il fuoco addosso! P⋯