Fanciulla che venne mutata in uomo invulnerabile da Poseidone Figlio di Crono e di Gea, fratello di Zeus e di Ade. A lui toccò la signoria del mare, comprese le coste e le isole ed essendo la terra territorio franco non disdegnava prendere qualche proprietà. Abitava in un palazzo in fondo agli abissi... Leggi. Partecipò alla guerra fra Centauri CentauriErano per metà uomini (dalla cintola in su) e per metà cavalli; abitavano sul monte Pelio, nella Tessaglia. Famosi Chirone, maestro d'Achille, Folo e Nesso, personaggi del mito di Eracle. Alle nozze di Piritoo e Ippodamia i centauri vennero a rissa coi Lapiti che... Leggi e Làpiti alleato a quest’ultimi. I Centauri non riuscendo ad ucciderlo dato che era invulnerabile lo catturarono e lo seppellirono vivo sotto una catasta di grossi tronchi. Cenèo venne allora trasformato in uccello.


Crediti

   • Καινεύς •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Figlio del lapita Elato; all’inizio era una donna, che chiese a Poseidone di essere trasformata in uomo invulnerabile, potendo cosí partecipare alla lotta contro i Centauri (Apollod. Epit. 1, 22).
Deriva da καινός, “nuovo, giovane” e può trattarsi di un ipocoristico di un possibile composto in Καινο- (Perpillou, Les substantifs grecs en -εύς, par. 205).


Crediti

   • Καινεύς •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Critica della rivoluzione
15% Albert CamusPercorsi
La rivoluzione è una strada senza uscita, una via che porta inevitabilmente al punto di partenza. il saggio è un’implacabile critica della rivoluzione e dei rivoluzionari, non lascia tregua e scampo, ogni passo è una decostruzione sommaria dell’etica rivo⋯
Possibilità del linguaggio
14% Gilles DeleuzeLinguaggio
Sono gli eventi che rendono possibile il linguaggio. Ma rendere possibile non significa far cominciare. Si comincia nell’ordine della parola, non in quello del linguaggio, in cui tutto deve essere dato simultaneamente, in un colpo unico. Vi è sempre qualc⋯
Gli ultimi singulti
14% Georges BatailleSchiele Art
Questa è secondo me l’inevitabile conclusione di una storia dell’erotismo. (…) l’istante in cui evidentemente gli opposti sembrano legati, in cui l’orrore religioso, dato, come sapevamo, nel sacrificio, si lega all’abisso dell’erotismo, agli ultimi singul⋯
Ho imparato a tacere
14% Friedrich NietzscheSchiele Art
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
Siamo alla deriva
14% AnonimoPercorsi
È possibile comunicare con un’altra persona? È possibile capire il discorso di un altro? Trascorriamo la maggior parte del tempo credendo che capiamo quello che sta accadendo intorno a noi ed emettiamo segnali che sono chiaramente codificati. Solo nei mom⋯