Eroe eleusino, figlio di Eumolpo, che alla morte del padre assunse l’incarico del culto di Demetra nel cui rituale figurano gli araldi (Pausan. 1, 38, 3).
Il nome significa appunto “araldo”, termine corrispondente al sanscrito karú-, “cantore, poeta” (Pokorny, Ind. Et. Wört., p. 530).

Crediti
   •  Κήρυξ  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Il critico come artista
17% Oscar WildeTesti
Talvolta ho pensato che la storia della cecità di Omero non fosse in realtà che un mito artistico creato ai tempi della critica allo scopo di ricordarci non solo che il grande poeta è sempre un veggente, che vede meno con gli occhi del corpo di quanto fac⋯
La gente aveva l’aria di cospiratori
16% Aleksandr Zinov’evSchiele Art
Lo Scienziato aveva promesso al Chiacchierone di portarlo a un concerto del Cantore. Il Chiacchierone amava le canzoni del Cantore, ma non tanto da perderci la testa. Era però curioso di vedere com’era fatto l’autore delle famose canzoni e il suo giro. Ac⋯
Poeta transitivo
16% AforismiOctavio Paz
Ogni lettore è un altro poeta; ogni testo poetico, un altro testo. Aperto o chiuso, il testo esige l’abolizione del poeta che lo scrive e la nascita del poeta che lo legge. • Octavio Paz • • • • • Pinterest • Daniele Cascone •
Poesia e guarigione
14% Franco ArminioPercorsi
C’è un problema quando si hanno rapporti con i poeti. Il problema deriva dal fatto che il poeta è una creatura patologicamente bisognosa di amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi. Una creatura in subbuglio con cui non si può mantenere un’amicizia generica e blanda. Col poeta non ci posso⋯
La lettura come riscoperta
13% FrammentiJorge Luis Borges
Che una poesia sia scritta o no da un grande poeta è solo importante per gli storici della letteratura. Supponiamo, per seguire il ragionamento, che abbia scritto una bella poesia; consideriamolo un’ipotesi di lavoro. Una volta che l’abbia scritto, quella⋯