Ateniese che era un genio paragonabile a Leonardo da Vinci. Un certo Talo 1) Era il gigante di ferro costruito da Efesto e da Zeus messo a guardia di Creta quando vi lasciò Europa. 2) Altro Talo fu un'apprendista di Dedalo. Fu ucciso dal maestro geloso perché l'allievo aveva inventato la sega ed il trapano.... Leggi, suo allievo inventò la sega ed il trapano, allora Dedalo, ingelosito lo uccise, condannato all’esilio per questo reato, si rifugia a Creta presso re MinosseFiglio di Zeus e di Europa. La madre dopo essere stata abbandonata da Zeus sposa Asterio re di Creta, alla morte di costui pretese la successione al trono, perciò prego Poseidone che gli mandasse egli stesso la vittima da sacrificare per la sua incoronazione,... Leggi.
La costruisce la finta mucca, che Pasifae (la Splendente) Figlia di Elios e di Perseide, quindi sorella di Circe e di Eeta. Fu moglie di Minosse, re di Creta. A proposito del suo matrimonio con Minosse il mito narra che: così come i fratelli anche Pasifae era dotata di poteri magici... Leggi, moglie di Minosse, userà per soddisfare le sue voglie col toro, della quale si era innamorata.
Dal rapporto animalesco nasce il mostruoso Minotauro Mostruoso essere per metà uomo e per metà toro, nato dall'unione di Pasifae, moglie di Minosse re di Creta, con un toro mandato sull'isola da Poseidone. Viveva nel labirinto del palazzo dove, con l'aiuto di Arianna, lo raggiunse e lo uccise l'eroe Teseo.... Leggi. Allora il re di Creta ordinò all’inventore di costruire il labirinto.
Fu Dedalo a suggerire ad Arianna Figlia di Minosse e sorella del Minotauro e di Fedra. Innamoratasi di Teseo che per liberare la sua città dal mostruoso tributo imposto da Minosse (dovevano ogni anno dare sette fanciulli e sette fanciulle come pasto per il Minotauro) aveva deciso di ucciderlo. Senz'altro... Leggi come aiutare Teseo Figlio di Egeo re di Atene e di Etra figlia di Pitteo re di Trezene. Nella stessa notte ad Etra si accoppiarono sia Poseidone che Egeo legittimo sposo, ma la donna fu ingravidata solo dal dio, che lasciò ben volentieri ai due mortali, la... Leggi, quando uccise il Minotauro, Minosse scoperto anche questo imbroglio fece rinchiudere l’inventore assieme al figlio Icaro Figlio dell'inventore Dedalo e di una schiava di Minosse, tentò di fuggire da Creta con le ali fabbricate dal padre. Precipitò presso Samo nel mare che, da quel momento, si chiamò Mare Icario.... Leggi nel labirinto. Dedalo non si scoraggiò e costruite delle ali con delle piume e della cera dopo avere istruito il figlio come volare spiccò il volo e fuggì, ma il viaggio fu fatale per il figlio che volato troppo in alto, le ali si sciolsero e precipitò in mare, morendo.
Dopo avere sepolto il figlio, Dedalo si rifugiò in Sicilia presso re Cocalo, dove visse fino a tarda età. (Per approfondimenti vedi Ovidio, Metamorfosi VIII, 236 ss.).


Crediti

   • Δαίδᾰλος •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Artista ateniese discendente di Cecrope; uccise il nipote Talo, fu esiliato e fuggí a Creta, dove costruí il labirinto (Apollod. Bibl. 3, 15, 8 ss.).
Il tema nominale δαίδαλος appartiene alla famiglia del verbo δαιδάλλω, “foggiare, lavorare con arte”; presenta un raddoppiamento con dissimilazione di δαλ- in δαι-, quindi la radice indoeuropea da cui deriva potrebbe essere *del-, che si ritrova nel greco δηλέομαι, nel latino dolo, “tagliare, lavorare la legna” (Ernout-Meillet, DELL, s. v.; Chantraine, DELG, s. v. δαιδάλλω). Significa dunque “l’artefice, l’artista”.


Crediti

   • Δαίδᾰλος •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
A Pasifae piaceva il toro
29% Plutarco di CheroneaRacconti
Un giorno la regina Pasifae, parlando con alcune amiche, disse: “Francamente del sesso non m’importa nulla. Fosse per me, ne farei a meno”. Non l’avesse mai detto: Afrodite AfroditeDea greca dell'amore, i romani la identificarono in Venere. In occidente il culto della dea ebbe il suo maggior centro in Sicilia ad Erice dove esisteva un tempio dedicato a Tanit. Si praticavano riti di fecondità e la prostituzione sacra. Dalla Sicilia il culto... Leggi, punta sul vivo, la trasformò in una ninfomane e da quel giorno la poverina non eb⋯
La prerogativa dei forti
22% FilosofiaFriedrich Nietzsche
È cosa di ben pochi essere indipendenti: – è una prerogativa dei forti. E chi tenta di esserlo, anche con il miglior diritto, ma senza esservi “costretto”, dimostra con ciò che egli verosimilmente non è soltanto forte, ma temerario sino alla dismisura.⋯
Istituzioni politiche
21% AristotelePolitica
È naturale che non sia una novità per chi si occupa di filosofia della politica la divisione in classi – quella dei guerrieri e quella dei contadini – del corpo della cittadinanza. Questo ordinamento vige tuttora in Egitto, dove fu stabilito da Sesostri, ⋯
Serve la mappa del labirinto
21% FrammentiItalo Calvino
L’attitudine oggi necessaria per affrontare la complessità del reale, rifiutandosi alle visioni semplicistiche che non fanno che confermare le nostre abitudini di rappresentazione del mondo; quello che ci serve è la mappa la più particolareggiata possibil⋯
Non sottomettersi a Tlön
18% Jorge Luis BorgesPercorsi
Dieci anni fa, bastava una qualunque simmetria con apparenza di ordine – il materialismo dialettico, l’antisemitismo, il nazismo – per mandare in estasi la gente. Come, allora, non sottomettersi a Tlön, alla vasta e minuziosa evidenza di un pianeta ordina⋯