Nome di due aedi: 1. uno che cantava alla corte di Alcinoo (Hom. Od. 8, 44 ss.); 2. l’altro che fu lasciato da Agamennone alla partenza per Troia per sorvegliare la moglie Clitennestra (Pausan. 1, 2, 3).
Si tratta di un composto di δῆμος, “popolo” e della forma -δοκος a vocalismo – o – derivante dal verbo δέχομαι, “accogliere”; significa dunque “colui che accoglie il popolo” o meglio “accolto dal popolo”, come propone tra gli altri Nagy (The Best of the Achaeans, p. 17), o anche “onoratissimo dal popolo” (Stoll, in Roscher, Myth. Lex. I col. 987).

Crediti
   •  Δημοδόκος  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
La verità oltraggiosa
19% LinguaggioMichel FoucaultSchiele Art
La parrēsia è, in poche parole, il coraggio della verità di colui che parla e si assume il rischio di esprimere, malgrado tutto, l’intera verità che ha in mente; ma è anche il coraggio dell’interlocutore che accetta di accogliere come vera la verità oltra⋯
Dalla parte del popolo
17% Fëdor DostoevskijFrammenti
La salvezza della Russia deriva dal popolo. E il monastero russo, da tempi immemorabili, è dalla parte del popolo. Se il popolo vive nell’isolamento, anche noi viviamo nell’isolamento. Il popolo crede, come crediamo noi, e un riformatore non credente non ⋯
Complicità ed omertà
16% PoliticaSandro Pertini
La corruzione è una nemica della Repubblica. I corrotti devono essere colpiti senza nessuna attenuante, senza nessuna pietà. E dare loro solidarietà, per ragioni di amicizia o di partito, significa diventare complici di questi corrotti. Bisogna essere deg⋯
La violenza dello stato
15% Michail BakuninSocietà
…nessuno Stato per quante democratiche siano le sue forme, foss’anche la repubblica politica più rossa, popolare solo nel suo falso significato noto Dio dell'omonimo vento del sud, apportatore di tempeste e di oscurità per cui rendeva insicura la navigazione. Era chiamato anche col nome di Austro.... Leggi con il nome di rappresentanza del popolo, sarà mai in grado di dare al popolo quello che vuole e cioè la l⋯
Gli eterni scolari
15% Egon SchieleSchiele Art
Dove gli exlibris hanno inizio, comincia il vivo, – dove gli “scolari”, i morti viventi. – Vita? – Vita significa sprizzare il seme, vita significa gettare il seme, disperderlo, per? – per altri poveretti forse, per eterni scolari. Oh -, gli eterni scolar⋯