Antichissimo dio della Terra. Personaggio che si incontra nel De genealogiis deorum gentilium di Boccaccio, ed è descritto come misterioso padre degli dei pagani. Si rincontra anche in opere rinascimentali (Ariosto, Folengo, ecc.) come figura infernale.


Crediti

Similari
Il signore della terra
19% Martin HeideggerSchiele Art
L’uomo cammina sull’orlo estremo del precipizio, cioè la dove egli stesso può essere preso solo più come «fondo». E tuttavia proprio quando è sotto questa minaccia l’uomo si veste orgogliosamente della figura di signore della terra. Così si viene diffonde⋯
Di alcuni motivi in Baudelaire
17% Schiele ArtWalter Benjamin
Il passo ci permette una duplice constatazione. Esso ci informa innanzitutto dell’intimo rapporto esistente in Baudelaire tra l’immagine dello choc e il contatto con le grandi masse cittadine. Esso ci diceDea della Giustizia, detta anche Astrea, figlia di Zeus e Temi, fu considerata il principio fondamentale per lo sviluppo di ogni società civile. Era una delle Ore, stanca degli errori degli uomini si trasferì in cielo diventando la costellazione della Vergine.... Leggi inoltre che cosa dobbiamo intendere propriamente ⋯
Domande scomode
16% Gershom ScholemPolitica
Perché un mistico cristiano vede continuamente visioni cristiane, e non quelle di un buddista? Perché un buddhista vede i personaggi del proprio pantheon, e non, per esempio, Gesù o la Madonna? Perché un cabalista sulla sua via di illuminazione incontra i⋯
Nascere riconciliato colla natura
15% Dino CampanaFrammenti
La luce delle stelle ora impassibili era più misteriosa sulla terra infinitamente deserta: una più vasta patria il destino ci aveva dato: un più dolce calor naturale era nel mistero della terra selvaggia e buona. Ora assopito io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi seguivo degli echi di un’e⋯
Il dolore delle opere
14% AforismiAndré GideSchiele Art
Le più belle opere degli uomini sono ostinatamente dolorose.