DIDONE o Elissa o Elisa, figlia del re Mutto di Tiro, che divenne regina e sposò lo zio Sicheo. Avendole suo fratello Pigmalione ucciso il marito e iniziato una persecuzione contro di lei, si rifugiò in Africa ove fondò la città fenicia che prese il nome di Cartagine, ben presto prospera per i commerci. Qui approdò Enea, secondo le leggende antiche raccolte e rinnovate da Virgilio, e Didone, commuovendosi per le sventure dell’eroe, divenne sua moglie. Ma dovendo Enea adempiere il suo fato, l’abbandonò. Didone, disperata, si uccise (Eneide, IV . Heroides).


Crediti

   • Δῑδώ •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
E non è ora la prima volta che il mio petto è ferito da un’arma: vi è già la ferita di un amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi crudele. Anna sorella, sorella Anna, consapevole, purtroppo, della mia colpa, fra poco porgerai gli ultimi onori alle mie ceneri. E, una volta divorata dal fuoco, non sarò più indicata come ElissaNome fenicio di Didone, spesso usato da Virgilio nel IV libro dell'Eneide. [includeme autor="1" greco="" file="./wp-content/uploads/sites/6/get-file/crediti.php"]... Leggi, moglie di Sicheo, ci saranno soltanto questi versi incisi nel marmo del sepolcro: “Enea Eroe troiano, figlio di Anchise e di Afrodite e discendente di Dardano. Fu partorito da Afrodite sul monte Ida. Fu sposo di Creusa dalla quale ebbe Ascanio. Enea col vecchio Anchise ed il piccolo Ascanio Combatté valorosamente sotto le mura di Troia durante l'assedio... Leggi fornì il motivo della morte e la spada; Didone si tolse la vita con la sua stessa mano”.
Altre leggende raccontano diversamente i fatti.
Per approfondimenti vedi Ovidio, Eroidi – Didone ad Enea.


Crediti

   • Δῑδώ •
 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Similari
Teseo lo spartiacque
17% Bruno SnellStorie
Eppure questo mito greco è più storico di quel tipo di tradizione leggendaria che incontriamo spesso presso altri popoli. Quando, oggi, un contadino o pastore greco racconta delle vecchie rovine abbandonate del paese, comincia press’a poco così: «Una volt⋯
Prometeo
15% EstrattiFranz Kafka
Prometeo Titano figlio di Giapeto e di Climene figlia di Oceano. In origine era solamente un Titano intelligente che riuscì ad ingannare Zeus, ma successivamente fu trasformato nel creatore e salvatore del genere umano mentre Zeus appare come un crudele tiranno. Quando i Titani sfidarono... Leggi si narrano quattro leggende: Secondo la prima, poiché aveva tradito gli dei per gli uomini, fu incatenato al Caucaso, e gli dei mandavano delle aquile a divorargli il fegato, che continuamente ricresceva. Secondo la seconda, Prometeo per il dolor⋯
Lui l’amava e questo era certo
15% Arthur SchnitzlerSchiele Art
Poi ricordò un’altra cosa, forse più significativa: ricordò una strana domanda che Anna gli rivolse quando una volta, in sua compagnia, aveva fatto molto tardi, ed era stata costretta a inventare una scusa per i suoi genitori. Gli chiese se non temeva di ⋯
Occasione astrale
15% PoesieStorieWalt Whitman
Appaiono raramente sulla Terra, solo ad intervalli, E alla Terra sono cari, e al tempo stesso pericolosi. Si mettono a repentaglio, più di chiunque altro E la gente risponde loro anche se non li conosce. C’è, ogni volta, nel loro fatoDivinità superiore agli dèi, alla quale nessuno può sfuggire e disubbidire. Gli dèi altri non erano che dei collaboratori del Fato e nulla potevano fare per cambiarne le decisioni. I Greci personificarono il Fato, nelle Moire. I Romani nelle None e Decume.... Leggi, qualcosa di infless⋯
La prima di color di cui novelle
14% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
La prima di color di cui novelle tu vuo’ saper» mi disse quelli allotta, fu imperadrice di molte favelle. A vizio di lussuria fu sì rotta, che lìbito fé licito in sua legge per tòrre il biasimo in che era condotta. Ell’è Semiramis, di cui si legge che suc⋯