Figlia di OceanoSecondo Esiodo era figlio di Urano e di Gea. Invece per Omero, Oceano è il principio di tutte le cose. Egli è un dio fluviale con la particolarità di circondare tutte le terre e di sorgere da sè stesso e ritornare in sè stesso.... Leggi e Teti Due sono i personaggi col nome di Teti; 1) una è Tethys che fu sposa di Oceano e madre dei fiumi e delle Oceanine. 2) L'altra è Thetis (una oceanina) detta anche Tetide, figlia di Nereo e di Doride e perciò nipote di Tethys.... Leggi, fu sposa di NereoIl "vecchio del mare", figlio di Gea e di Ponto, personificazione maschile del Mare. Dalla sorella e sposa Doride ebbe cinquanta figlie, le Nereidi. Come altre divinità marine, aveva la prerogativa di predire il futuro e di sapersi trasformare apparendo sotto diverse forme.... Leggi e madre delle Nereidi Le cinquanta figlie del dio Nereo, Ninfe marine del Mediterraneo, distinte dalle Naiadi, che erano le Ninfe delle acque dolci, e dalle Oceanine, Ninfe dell'Oceano. La più celebre delle Nereidi fu Tetide, madre di Achille. Offese da Cassiopea, le Nereidi furono vendicate da Poseidone... Leggi. Nella poesia latina, la personificazione dell’acqua salsa.


Crediti

   • Δωρίς •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
1. Figlia di Oceano e Teti, genera a Nereo le 51 Nereidi, Hesiod. Theog. 240-264; in Hom. Il. 18, 38-49 ne sono elencate per nome solo 33, ma si diceDea della Giustizia, detta anche Astrea, figlia di Zeus e Temi, fu considerata il principio fondamentale per lo sviluppo di ogni società civile. Era una delle Ore, stanca degli errori degli uomini si trasferì in cielo diventando la costellazione della Vergine.... Leggi che accorrono “tutte” le sorelle di TetideUna delle numerose Nereidi, figlia di Nereo e di Doride; sposa di Peleo e madre di Achille, è una divinità minore legata al mondo marino. Ha un ruolo importante in tutta l'Iliade, dal primo all'ultimo canto, in cui cerca di aiutare e proteggere suo... Leggi; 2. figlia della precedente, Hesiod. Theog. 250; Hom. Il. 18, 45.
Non è frequente, nell’onomastica greca, che una figlia abbia lo stesso nome della madre. Dorièus, Dorièis (Δωριεύς) sono usati come nomi di popolo, attestati già in miceneo, do-ri-je-we, PY Fn 837.13 (Dorièwes), Hom. Od. 19, 177, Δωριέες. L’etimologia è incerta, e il tentativo di collegare il coronimo (ed etnonimo) con δόρυ, “legno, lancia” non sembra convincente.


Crediti

   • Δωρίς •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Rappresentazione primitiva della madre
20% AnonimoSchiele Art
La rappresentazione della Sacra Famiglia, segna una profonda trasformazione del tema madre-bambino. La triangolazione padre – madre – bambino, qui presente, sembra immersa in una dimensione tragica: la madre deve allontanarsi dal padre per proteggere il p⋯
Non serve a nulla
16% Heinrich BöllSchiele Art
Perché allora è morto Cristo, a che mi serve la sua morte, che aiuto può darmi, dal momento che proprio loro dicono le preghiere ogni mattina, ogni domenica fanno la comunione, tengono grandi crocifissi appesi nelle loro cucine, sopra le tavole, dove mang⋯
Amare nell’altro
15% AforismiFriedrich NietzscheSchiele Art
Di solito la madre, più che amare il figlio, si ama nel figlio. • Friedrich Nietzsche • • • • • Egon Schiele • Madre e Figlia, 1913 •
Nome e data di nascita
14% Jonathan FranzenSchiele Art
A Pip non importava niente di arrivare a conoscere suo padre, sua madre le bastava e avanzava, ma riteneva che lui le dovesse dei soldi. I centotrentamila dollari del suo debito studentesco erano molti meno di quelli che aveva risparmiato non mantenendola⋯
Costruzione di fedi e speranze
13% Cesare PaveseFernando PessoaFrammenti
L’arte di vivere è l’arte di saper credere alle bugie. • Cesare Pavese • Di solito attribuiamo alla nostra idea dell’ignoto il colore delle nostre nozioni del noto Dio dell'omonimo vento del sud, apportatore di tempeste e di oscurità per cui rendeva insicura la navigazione. Era chiamato anche col nome di Austro.... Leggi. Se la morte la definiamo un sonnoNell'antica mitologia greca, il dio del sonno, figlio dell'Erebo e della Notte.... Leggi è perché essa ci sembra un sonno dal di fuori; se chiami⋯