Divinità fluviale della TraciaEroina eponima della Tracia, figlia di Oceano e Partenope. Deriva da θρᾴξ, θρᾳκός, che è un nome di popolo senza etimologia, secondo Chantraine (DELG, s. v. Θρᾴξ). Carnoy (DEMGR) ritiene che si possa trattare di un derivato dell'indoeuropeo *treus, "essere fiorente", dato che nella... Leggi; Marito di Calliope Una delle nove Muse. Presiedeva alla poesia epica e all'elegia. Era rappresentata giovane e bella, coronata d'alloro e nell'atto di scrivere con lo stilo su tavolette cerate, oppure di svolgere un rotolo di pergamena. Il nome significa: dalla bella voce. Figlia di Zeus e... Leggi e padre di Orfèo e, secondo alcuni miti, anche di Lino 1) Figlio di Apollo e di Psamate figlia di Crotope re di Argo. Per paura del padre espose il figlio su un monte dove venne allevato da alcuni pastori. Venne sbranato da uno dei cani di Crotope. Dal dolore di Psamate, Crotope capì che... Leggi e Marsia Satiro, famoso suonatore di flauto che a quanto pare suonava lo stesso flauto inventato da Atena e che la dea buttò via quando si accorse che suonandolo gli venivano le guance gonfie e modo grottesco. Marsia suonava così bene che tutti dicevano che neanche... Leggi EBE Poco conosciuta figlia di Zeus e di Era; dea della giovinezza eterna e della forza vitale, secondo Omero, coppiera degli dei, data in sposa a Eracle dopo che era stato assurto in cielo. Con Eracle generò Alessiare e Aniceto. Dai Romani fu assimilata alla... Leggi dea della giovinezza eterna e della forza vitale; secondo Omero, coppiera degli dei, data in sposa a Eracle EracleZeus incapricciatosi di Alcmena, prende le sembianze del marito di lei, Anfitrione. Zeus passa con la donna un giorno e una notte d'amore, notte che in effetti era durata tre giorni poiché Zeus aveva ordinato al sole di riposarsi per tre giorni. Intanto fatto... Leggi. Dai Romani fu assimilata alla loro Juventa o Juventus


Crediti

   • Οἴαγρος •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
1. Nome del padre di Orfeo (Apollod. Bibl. 1, 3, 2).
Secondo Höfer (in Roscher, Myth. Lex. III col. 694) e Room (Room’s Classical Dictionary, p. 218) il nome significa “il cacciatore solitario”, composto di οἶος, “solo” e di ἄγρα, “caccia”. Carnoy (DEMGR), invece, si dimostra piuttosto scettico riguardo a questa proposta e preferisce interpretare la prima parte di questo nome come un derivato di οἶς, “pecora”; il nome significherebbe allora “cacciatore di pecore”.
2. Era un antico re della Tracia, o forse un dio-fiume della stessa regione; sposò Calliope e divenne padre di Orfèo, di Lino (c’è il sospetto che il vero padre fosse Apollo ApolloSenza dubbio dopo Zeus, Apollo è il dio più importante della mitologia greca. Il mito di Apollo è legato a quello di Artemide (sorella gemella di lui) con le differenze sessuali ed ha un carattere parallelo. Latona sedotta da Zeus pellegrinò a lungo sulla... Leggi) e secondo alcuni miti, anche di Marsia.


Crediti

   • Οἴαγρος •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
em”]
Similari
Antropologia del vincente
22% Pier Paolo PasoliniSocietà
Ma io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi sono un uomo che preferisce perdere piuttosto che vincere con modi sleali e spietati. Grave colpa da parte mia, lo so! E il bello è che ho la sfacciataggine di difendere tale colpa, di considerarla quasi una virtù…
Vincere con modi leali
21% Pier Paolo PasoliniSchiele Art
Io sono un uomo che preferisce perdere piuttosto che vincere con modi sleali e spietati. Grave colpa da parte mia, lo so! E il bello è che ho la sfacciataggine di difendere tale colpa, di considerarla quasi una virtù. • Pier Paolo Pasolini • • • • • Egon ⋯
Perché chiedere sempre?
19% Lucio Anneo SenecaSchiele Art
Stabilisci alle tue aspirazioni un limite che tu non possa oltrepassare nemmeno se lo volessi, e metti da parte una buona volta questi beni insidiosi che sono migliori nel desiderio che nella realtà. Se in essi vi fosse qualcosa di consistente, finirebber⋯
Interpretare senza sapere
18% AforismiRené GirardSchiele Art
Peccare di eccessivo letteralismo è interpretare male, perché è interpretare senza saperlo.
L’immensa distesa
17% Blaise PascalFilosofia
Non so chi mi abbia messo al mondo, né che cosa sia il mondo, né che cosa io stesso. Sono in un’ignoranza spaventosa di tutto. Non so che cosa siano il mio corpo, i miei sensi, la mia anima e questa stessa parte di me che pensa quel che dico, che medita s⋯