Re di Atene, sposato con Mèlite e poi con Calchiope, non avendo avuto figli da nessuna delle due, sposò Etra1) figlia di Pitteo, re di Trezene, sposa di Egeo; fu amata da Poseidone, da cui ebbe Teseo; secondo altri sposa di Poseidone. Teseo le affidò Elena, ma, dopo che i Dioscuri la liberarono, Etra la seguì come schiava a Sparta e a Troia,... Leggi, figlia di Piteo re di Trezene. Da lei finalmente ebbe un figlio, Teseo Figlio di Egeo re di Atene e di Etra figlia di Pitteo re di Trezene. Nella stessa notte ad Etra si accoppiarono sia Poseidone che Egeo legittimo sposo, ma la donna fu ingravidata solo dal dio, che lasciò ben volentieri ai due mortali, la... Leggi. Ma il padre non era Egèo bensì, Poseidone Figlio di Crono e di Gea, fratello di Zeus e di Ade. A lui toccò la signoria del mare, comprese le coste e le isole ed essendo la terra territorio franco non disdegnava prendere qualche proprietà. Abitava in un palazzo in fondo agli abissi... Leggi.


Crediti

   • Αἰγεύς •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Figlio di Pandione o di Scirio. Dopo la morte del padre Egeo & fratelli (S.p.C. Società per combattere) fecero guerra contro Atene, scacciarono i Metionidi, e si divisero il potere. Ben presto Egeo ebbe la sovranità assoluta anche sui fratelli. Sposò Meta (o MeliteNinfa di Corcira (Corfú) che si uní ad Eracle, generando Illo (Apollon. Rhod. Argon. 4, 538). Anche questo nome deriva da μέλι, "miele" e significa quindi "dolce come il miele".... Leggi)e poi CalciopeNome di diverse eroine, fra cui: 1) la figlia di Euripilo re di Cos, madre di Tessalo (Apollod. Bibl. 2, 7, 8); 2) una figlia del re di Colchide Eeta che sposò Frisso (Apollod. Bibl. 1, 9, 1); 3) la seconda moglie del re... Leggi, non avendo avuto figli da nessuna delle due e temendo che i suoi fratelli gli usurpassero il trono, andò dalla Pizia o Pitonessa, sacerdotessa di Delfi che, posseduta dal nume, pronunciava l'oracolo di Apollo. Prendeva il nome dal serpente Pitone, ucciso dal dio, che si credeva sepolto sotto il tempio. Rendeva i responsi sedendo presso un sacro tripode posto sulla bocca di una voragine naturale... Leggi e chiese un oracolo sulla possibilità di avere dei figli. Il dio gli diede questo responso: Il piede che sporge dell’otre, o migliore fra gli uomini, non sciogliere, prima di giungere al sommo di Atene.
Egeo, che non riusciva a interpretare il responso, riprese la strada per Atene.
Durante il viaggio si fermò a Trezene, ospite di Pitteo, questi capì il responso, e mentre Egeo era ubriaco lo fece dormire insieme a sua figlia Etra (finalmente Egeo ebbe un figlio, Teseo).
Ma, in quella stessa notteDea del fenomeno naturale notte. Per gli Orfici era la dea primigenia che fecondata dal vento, depose l'uovo d'argento dal quale nacque Eros. Per Esiodo la Notte è figlia di Gea e del Caos. Unitasi incestuosamente al fratello Erebo generò: Etere, Thanatos, il Sonno... Leggi anche Poseidone si unì alla fanciulla.
Compiuto il tempo, Etra partorì Teseo, ma il padre non era Egèo bensì, Poseidone.
Da Egeo si rifugiò Medea che con i suoi artefici lo convinse a sposarla ed ebbero un figlio (finalmente uno suo) chiamato MedoFiglio di Medea e di Egeo, eponimo dei Medi (Apollod., Bibl. 1, 9, 28), secondo una diffusa tendenza a trovare l'eponimia di alcuni popoli barbari nel nome di eroi greci. Questo nome, come il precedente, deriva dal verbo μήδομαι, "meditare un progetto, preparare"; cfr.... Leggi, che assoggettò i popoli della regione che da lui fu chiamata Media.
Egeo, credendo che il figlio Teseo fosse stato ucciso dal Minotauro Mostruoso essere per metà uomo e per metà toro, nato dall'unione di Pasifae, moglie di Minosse re di Creta, con un toro mandato sull'isola da Poseidone. Viveva nel labirinto del palazzo dove, con l'aiuto di Arianna, lo raggiunse e lo uccise l'eroe Teseo.... Leggi, si precipitò nel mare che dal suo nome venne chiamato Egeo.


Crediti

   • Αἰγεύς •
 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Re di Atene, figlio di Pandione e padre di Teseo (Apollod. Bibl. 1, 9, 28; 3, 15, 5).
Questo nome è presente (forse) in miceneo: Ai-ke-u (PY Ta 641.1). Potrebbe derivare da αἶγες, “onde” (Roscher, in Roscher, Myth. Lex. I, col. 146; Carnoy, DEMGR); secondo Bosshardt (Die Nomina auf -ευς, § 328) potrebbe essere chiarito come eponimo di una località Αἰγά o Αἰγαί, Ege; in tal caso potrebbe spiegarsi a partire dal vocabolo αἴξ, “capra”.


Crediti

   • Αἰγεύς •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Teseo lo spartiacque
20% Bruno SnellStorie
Eppure questo mito greco è più storico di quel tipo di tradizione leggendaria che incontriamo spesso presso altri popoli. Quando, oggi, un contadino o pastore greco racconta delle vecchie rovine abbandonate del paese, comincia press’a poco così: «Una volt⋯
Noi facciamo così
18% FilosofiaPericle
Qui ad Atene noi facciamo così. Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia. Qui ad Atene noi facciamo così. Le leggi qui assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private, ma noi non⋯
Il grafomane
17% Jacques DerridaLinguaggio
La scrittura è il figlio miserabile. Il miserabile. Il tono di Socrate è talvolta accusatore e categorico, denuncia un figlio traviato e ribelle, un eccesso e una perversione, talvolta impietosito e condiscendente, compiange un vivo orbato, un figlio abba⋯
Scintilla di riflessione
17% FilosofiaSchiele ArtTheodor W. Adorno
Nessuna soddisfazione può associarsi al lavoro, che altrimenti perderebbe la sua precisa, modesta funzionalità nella totalità degli scopi, nessuna scintilla di riflessione può cadere nel tempo libero, perché potrebbe rimbalzare sul mondo del lavoro e mett⋯
Come si stabilisce l’autorità
16% AnonimoSocietà
Thugater mungeva le mucche di suo padre e mungeva bene: il latte che essa portava a casa dava maggior burro di quanto ne dava il latte che portavano i suoi fratelli. Te ne dirò la ragione… e sta attenta Fanny, così potrai sapere in che modo devi agire, ⋯