di Metope figlia del fiume Ladone 1) Dio fluviale padre delle ninfe Dafne, Metope, Siringa e Talpusa. 2) Altro Ladòne era il serpente che fu messo da Era a guardiano dei pomi delle Esperidi.... Leggi.
Egina fu rapita da Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi che voleva farla sua, ma AsopoFiglio di Oceano e di Teti. Marito di Mètope dalla quale ebbe ventidue figli (solo due maschi). Fu trasformato da Zeus nello omonimo fiume perché aveva minacciato il dio che gli aveva violato la figlia Egìna.... Leggi avvertito da Sisifo Figlio di Eolo e di Enarete, fondatore della città di Corinto. Divenne famoso per la sua furbizia. Un giorno vide Zeus rapire la ninfa Egina, figlia del dio fluviale Asopo e di Metope. Zeus portò la ninfa nell'isola di Enone e là si unì... Leggi del rapimento mise in fuga il rapitore che per sfuggire si mutò in roccia, davanti alla quale Asopo passò senza accorgersi di niente.
Zeus una volta arrivato al sicuro sull’OlimpoEra la montagna sulla quale gli dèi avevano la loro sede. È alta tremila metri e fa parte alla catena montuosa che si estende tra la Tessaglia e la Macedonia. Con la sua cima ricoperta di nevi in inverno è nella sua base prosperoso... Leggi con uno dei suoi terribili fulmini uccise Asopo.
Così eliminato ogni impedimento, raggiunse la bella ninfa e sotto forma d’aquila la fece sua (neanche il Kamasutra riporta di queste fantasie), da quest’unione nacque Eaco Figlio di Zeus e di Egina e re di Egina. Per la sua pietà era molto caro agli dèi. Quando una pestilenza aveva distrutto la popolazione dell'isola, pregò gli déi perché lo aiutassero e questi mutarono in uomini una colonia di formiche (in greco... Leggi.


Crediti

   • Αἴγῑνα •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Figlia di Asopo dio fluviale e
Anche Sisifo ricevette la sua punizione (ovviamente non per questo solo misfatto, ma per tutti) consistente in un’enorme pietra che egli doveva far rotolare, spingendola in salita con le mani e con la testa per farla poi scendere dall’altra parte ed una volta finito, ricominciava daccapo.
Secondo un’altra versione Egina fu rapita da Zeus.
Alla ricerca della figlia, Asopo arrivò a CorintoFiglio di Maratone, eponimo della città di Corinto (Pausan. 2, 1, 1; 3, 10 ss.). Potrebbe derivare da κόρυς, "elmo", con un'infissione nasale davanti alla -θ- (Chantraine, DELG, s. v., ma piú probabilmente è pregreco, come dimostrerebbe il suffisso -νθ- (Van Windekens, Le Pélasgique,... Leggi, dove venne informato da Sisifo sull’identità del rapitore.
Asopo allora si pose all’inseguimento di Zeus che gli lanciò un fulmine, costringendolo a rientrare nel suo alveo: è da quel giorno che la corrente dell’Asopo trasportò carbone.
Egina fu condotta nell’isola che si chiamava Enone Ninfa che aveva appreso da Apollo l'arte medica, figlia del dio fluviale Enèo. Era l'amante di Paride quando questi era ancora sconosciuto. Abbandonata da Paride per Elena, si ritirò sul monte Ida e quando gli portarono l'eroe mortalmente ferito, per l'odio che covava si... Leggi, e che da lei si chiamò Egina.
Ma la storia non finisce qui: quando la gelosissima Era venne a sapere del nuovo tradimento dello sposo, per vendicarsi inviò un serpente ad avvelenare le sorgenti dell’isola, cosicché chiunque beveva quell’acqua moriva.
Così Eaco rimase da solo e allora Zeus, per soccorrerlo, mutò le formiche in uomini dando origine alla stirpe dei Mirmidoni.


Crediti

   • Αἴγῑνα •
 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Similari
Il costruttore di mondi
23% Albert CamusLibri
Lascio Sisifo ai piedi della montagna! Si ritrova sempre il proprio fardello. Ma Sisifo insegna la fedeltà superiore che nega gli dèi e solleva i macigni. Anch’egli giudica che tutto sia bene. Questo universo, ormai senza padrone, non gli appare sterile n⋯
Le regole del pensare
21% Gregory BatesonPsicologia
Figlia – Una volta ho fatto un esperimento. Padre – Quale? Figlia – Volevo vedere se riuscivo a pensare due pensieri contemporaneamente. Allora pensai “È estate” e pensai “È inverno”. E cercai di pensare alle due cose insieme. Padre – Allora? Figlia – Ma ⋯
La meccanica sopprime la fantasia
16% Albert CamusLibri
Ho creduto per molto tempo non so per quale ragione che per andare alla ghigliottina si dovesse salire su un catafalco, fare alcuni gradini. In realtà la macchina era posata direttamente per terra. Ci si fanno sempre delle idee esagerate su ciò che non si⋯
Ammiravo i suoi paradossi
16% Paolo ValeraPercorsi
Egli diceva che non era nato per essere fra i malcontenti, fra i miserabili, fra gli ubbidienti. Erano malattie per i bruti, per gli idioti. La storia era fatta di disubbidienze. Ascoltavo e ammiravo. Ammiravo i suoi paradossi, senza difendermi, senza imp⋯
La schifezza, poi, la si paga
16% Alessandro BariccoLibri
– Mettiamola così. Uno si alza al mattino, fa quel che deve fare e poi la sera va a dormire. E lì i casi sono due: o è in pace con se stesso, e dorme, o non è in pace con se stesso e allora non dorme. Capisci? – Sì. – Dunque bisogna arrivare alla sera in ⋯