Dio greco del sole, nato da Iperione e Eurifaessa. … Elio, tu figlia di Zeus, Musa Calliope, canta: il dio luminoso, che al figlio di Gea e di Uranio stellato Eurifaessa generò: si congiunse infatti Iperione con Eurifaessa, sua gloriosa sorella… (XXXI Inno omerico a Elio). Elio guida la sua quadriga ogni giorno per il cielo e partendo da un palazzo della ColchideRegione dell'Asia dove era custodito il Vello d'oro.... Leggi giunge in un’altro palazzo nel paese delle Esperidi.
Chiamato spesso anche FeboEpiteto di Apollo. dal greco foibos: splendente. Con questo nome veniva spesso indicato anche Elio FEDRA figlia di Minosse e di Pasifae, moglie di Teseo, re di Atene. Innamorata del figliastro Ippolito e da lui respinta, lo calunniò presso il marito, che lo fece... Leggi (più propriamente epiteto di Apollo ApolloSenza dubbio dopo Zeus, Apollo è il dio più importante della mitologia greca. Il mito di Apollo è legato a quello di Artemide (sorella gemella di lui) con le differenze sessuali ed ha un carattere parallelo. Latona sedotta da Zeus pellegrinò a lungo sulla... Leggi, figlio del titano IperioneUno dei Titani, secondo alcuni mitografi dio della luce e padre di Elios, Selene, Eos. Omero e altri poeti lo identificarono col Sole.... Leggi e della titanessa TeaFiglia di Oceano e di Teti e madre di Elio, di Selene e di Eos (Il sole, la luna e l'aurora). Altra Tea fu la profetessa figlia di Chirone che sedotta da Eolo fu mutata da Poseidone nella cavalla Euippe per sottrarla alle ire... Leggi, fratello di Eos Figlia dei Titani Iperione e Tea, dea dell'Aurora, per via dei suoi genitori non fu mai considerata dea di prima classe. Era la sorella di Selene e di Elio lo annunciava e lo precedeva su un cocchio trainato da due cavalli. Nel suo lavoro... Leggi l’Aurora e di Selene Dea della luna e sorella di Elio. Ebbe delle avventure con Endimione, Pan e con Zeus col quale generò Pandia la lucente, personificazione del chiarore del plenilunio.... Leggi la Luna.
Al mattino Elio si levava da OceanoSecondo Esiodo era figlio di Urano e di Gea. Invece per Omero, Oceano è il principio di tutte le cose. Egli è un dio fluviale con la particolarità di circondare tutte le terre e di sorgere da sè stesso e ritornare in sè stesso.... Leggi a oriente dove aveva il suo splendido palazzo, percorreva il cielo in una coppa d’oro, e scendeva a sera di nuovo in Oceano a occidente.
Era il dio al quale non sfuggiva nulla di quanto avveniva in cielo e sulla terra. Fu lui infatti a denunciare a Efesto EfestoDio del fuoco e fabbro della mitologia greca, era l'equivalente del dio Vulcano dei Romani. Siccome Zeus aveva generato Atena senza partecipazione femminile, facendola nascere dalla sua testa, Era ingelosita volle fare altrettanto e così senza avere contatto con uomo, generò Efèsto, ma nacque... Leggi l’adulterio di Afrodite AfroditeDea greca dell'amore, i romani la identificarono in Venere. In occidente il culto della dea ebbe il suo maggior centro in Sicilia ad Erice dove esisteva un tempio dedicato a Tanit. Si praticavano riti di fecondità e la prostituzione sacra. Dalla Sicilia il culto... Leggi, a informare Demetra DemetraNota presso i Romani col nome di Cerere, apparteneva alla prima generazione divina degli dei Olimpi, come i fratelli Zeus, Ade e Poseidone e le sorelle Era ed Estia. Era quindi figlia di Crono, che la inghiottì come secondo (infatti la il primo piatto... Leggi del rapimento di Persefone Nei poemi omerici è la terribile moglie di Ade, il re dell'Tartaro, dall'aspetto spaventoso e dal volto simile a quello di Medusa; a lei, regina dei morti, si rivolgono gli uomini perchè le loro imprecazioni abbiano efficacia. Ma in un secondo tempo Persefone venne... Leggi, a scoprire il furto dei suoi stessi buoi uccisi in Trinacria dai compagni di Ulisse Il vero nome di questo eroe era Odisseo, nome dal significato formidabile datogli dal nonno. Ulisse che significa Lo zoppo in riferimento alla ferita riportata alla coscia in una battuta di caccia, fu l'epiteto che i romani preferirono usare per questo personaggio. Figlio di... Leggi.
Fu padre di Eeta e di Circe CirceFamosa maga che abitava l'isola Eèa, la sua storia è largamente narrata nell'Odissea. Ulisse scampato alla tempesta approdò nell'isola della maga. Quando i suoi uomini andarono ad ispezionare l'isola incontrarono la maga che diede loro del cibo stregato che li tramutò in porci. Solo... Leggi; Climene1) Figlia di Oceano e Teti, sposa di Giapeto al quale generò Atlante, Prometeo e Epimeteo. 2) Una della Nereidi, moglie di Prometeo e madre di Deucalione.... Leggi gli generò Fetonte Elio, dio del Sole innamoratosi di Climene figlia di Oceano e di Teti la sposa. Dall'unione nacquero Fetonte, Egle, Lampezia e Faetusa. Divenuto grande Fetonte si mise in testa di guidare il carro solare attorno alla Terra. Elio inizialmente non volle accontentare il figlio... Leggi e le sorelle Eliadi Le tre ninfe figlie del Sole e della Ninfa Climene. Sorelle di Fetonte, lo piansero tanto disperatamente dopo ch'egli precipitò nell'Eridano, che, Zeus impietosito dal loro dolore, le trasformò in pioppi, e le loro lacrime divennero ambra. Eliadi, i sette figli maschi della ninfa... Leggi; anche Pasifae (la Splendente) Figlia di Elios e di Perseide, quindi sorella di Circe e di Eeta. Fu moglie di Minosse, re di Creta. A proposito del suo matrimonio con Minosse il mito narra che: così come i fratelli anche Pasifae era dotata di poteri magici... Leggi, sposa di MinosseFiglio di Zeus e di Europa. La madre dopo essere stata abbandonata da Zeus sposa Asterio re di Creta, alla morte di costui pretese la successione al trono, perciò prego Poseidone che gli mandasse egli stesso la vittima da sacrificare per la sua incoronazione,... Leggi, era sua figlia.


Crediti

   •  Ἥλιος •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Il culto di Elio era molto diffuso nel mondo greco, soprattutto a Rodi. Si narra che il dio innamoratosi di RodoMoglie di Elio, il Sole, eponima dell'isola di Rodi, detta anche Rode (Diod. Sic. 5, 55). Il nome deriva da ῥόδον, "rosa". J. Ilberg (in Roscher, Myth. Lex. IV col. 119) riporta l'ipotesi che si tratti di una forma abbreviata per ῥοδοδάκτυλος o ῥοδόπηχυς,... Leggi, asciugò le acque che coprivano la terra, dando luogo all’isola che da lei chiamò Rodi.
Da Rodi per popolarla fece sorgere dalla terra in numero di sette (come gli spartiCosì furono chiamati gli uomini nati dai denti di drago seminati da Càdmo.... Leggi) gli Eliadi, ecco i loro nomi: Ochimo, Cercafo, Macar, Actine Tenage, Triopa e Candalo.
Questi furono i primi a sacrificare ad Atena AtenaEra figlia di Zeus e di Metis. Così come aveva fatto Crono anche Zeus divorò la moglie incinta in modo di avere sempre con sè la consigliera. finita la gestazione Zeus avrebbe partorito la figlia dalla testa. Efesto funse da ostetrico spaccandogli la testa... Leggi. Pur essendo anteriore, Elio, viene spesso identificato con Apollo il dio greco del Sole.
Afrodite per vendicarsi dell’azione delatoria del dio, aveva ispirato a tutti i figli di Elios amori abominevoli (esempio tipico quello di Pasifae per il toro).


Crediti

   •  Ἥλιος •
 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Si tratta del Sole, divinità appartenente alla generazione dei Titani (Hesiod. Theog. 371 ss.; 957).
Deriva dal radicale * sawel-, * sul-, skr. súrya-, lat. sol, con vocale lunga.


Crediti

   •  Ἥλιος •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Sei la terra che aspetta
25% Cesare PavesePoesieSchiele Art
Hai un sangue, un respiro. Sei fatta di carne di capelli di sguardi anche tu. Terra e piante, cielo di marzo, luce, vibrano e ti somigliano ‒ il tuo riso e il tuo passo come acque che sussultano ‒ la tua ruga fra gli occhi come nubi raccolte ‒ il tuo tene⋯
A Pasifae piaceva il toro
22% Plutarco di CheroneaRacconti
Un giorno la regina Pasifae, parlando con alcune amiche, disse: “Francamente del sesso non m’importa nulla. Fosse per me, ne farei a meno”. Non l’avesse mai detto: Afrodite, punta sul vivo, la trasformò in una ninfomane e da quel giorno la poverina non eb⋯
Il lungo inverno
20% Alfonso GattoPoesie
I bambini che pensano negli occhi hanno l’inverno, il lungo inverno. Soli s’appoggiano ai ginocchi per vedere dentro lo sguardo illuminarsi il sole. Di là da sé, nel cielo, le bambine ai fili luminosi della pioggia si toccano i capelli, vanno sole ridendo⋯
Molte cose in una
17% Cesare PaveseSchiele Art
Hai mai conosciuto una persona che fosse molte cose in una, le portasse con sé, che ogni suo gesto, ogni pensiero che tu fai di lei racchiudesse infinite cose della tua terra e del tuo cielo, e parole, ricordi, giorni andati che non saprai mai, giorni fut⋯
Mirare il sole e le stelle
16% Dante AlighieriDoré Gallery
Che se in Fiorenza per via onorata non s’entra, io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi non entrerovvi giammai. E che? non potrò io da qualunque angolo della terra mirare il sole e le stelle? non potrò io sotto ogni plaga del cielo meditare le dolcissime verità, se pria non mi renda uom senz⋯